Apri il menu principale

Mario Todeschini

politico, avvocato e giornalista italiano
Mario Todeschini

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXI, XXII, XXIV, XXV, XXVI, XXVII

Dati generali
Partito politico PSI
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Avvocato, giornalista

Mario Todeschini (Verona, 5 settembre 18631937) è stato un politico, avvocato e giornalista italiano. È stato deputato del Regno d'Italia nell'arco di sei legislature, tra il 1900 e il 1929. Fu inoltre direttore del giornale "Verona del Popolo".

BiografiaModifica

Il suo nome è ricordato in quanto legato alla vicenda di Isolina Canuti, una donna di 19 anni il cui corpo fu ritrovato a Verona il 16 gennaio 1900, mancante degli arti e della testa. Fu proprio Todeschini ad animare l'interesse dell'opinione pubblica che, col passare del tempo e in mancanza di prove per gli indagati, dimenticò presto il caso. Il deputato promosse numerose interrogazioni parlamentari e scrisse articoli provocatori proprio sul "Verona del Popolo", accusando Carlo Trivulzio, amante di Isolina, il quale non ebbe altra scelta che querelare Todeschini, che con questa mossa era riuscito a suscitare ancora attenzione sul caso[1].

Il processo si concluse con la condanna per diffamazione per Todeschini a 23 mesi e 10 giorni, nonché alla multa di 1.458 lire. Il caso di Isolina rimase tuttavia irrisolto, e il colpevole non fu mai scoperto. Della vicenda ha scritto Dacia Maraini nel romanzo Isolina[1].

NoteModifica

  1. ^ a b "Isolina e..." si presenta con Dacia Maraini, dismappa.it. URL consultato il 9 dicembre 2013.

Collegamenti esterniModifica