Apri il menu principale
Una GP-5
Interno di una maschera antigas sovietica gp-5.-

La maschera antigas GP-5 (in russo: Гражда́нский Противога́з-5?, Grazhdanskii Protivogaz-5) è una maschera antigas di fabbricazione russa a filtro singolo, disponibile in due modelli.

La sua distribuzione nella popolazione iniziò nel 1970 e la produzione cessò nel 1989. La GP-5 è una maschera antigas dal peso leggero, soltanto 1,09 kg. Può operare in qualsiasi condizione atmosferica a partire dai -40° Celsius fino ai 114° Celsius. Il kit della GP-5 comprendeva anche delle lenti anti-appannamento poste in una piccola confezione metallica sigillata. La GP-5 in origine fu concepita per proteggere la popolazione in seguito ad un fallout nucleare causato dallo scoppio di una guerra nucleare con gli USA, ma la maschera offre protezione anche da armi chimiche e armi batteriologiche. La GP-5 ha anche la particolarità di essere una maschera antigas di tipo "a elmetto" e di avere le lenti di forma rotonda come le maschere pre-belliche. In confezione si possono trovare= 1) borsetta di trasporto 2)lenti antiappannamento 3)maschera antigas 4)filtro (senza asbesto) I filtri delle maschere GP-5 contengono asbesto (amianto) nella parte cartacea del filtro posta alla base di esso,in una quantità pari circa al 7%, anche se le maschere prodotte dopo la seconda guerra mondiale generalmente contengono invece carbone attivo[1]. Di per se l'amianto non può essere inalato se la parte cartacea non viene danneggiata,è altamente sconsigliato utilizzare questi filtri, inoltre, un filtro danneggiato potrebbe comunque portare all'esposizione al carbone attivo in esso contenuto, o ad altre sostanze potenziamente pericolose[2].

Una GP-5 usata dalla Nationale Volksarmee

NoteModifica

Altri progettiModifica