Apri il menu principale

Per middle of the road (spesso abbreviato con l'acronimo MOR) si intende un formato radiofonico destinato a una fascia demografica di età avanzata.[1][2]

CaratteristicheModifica

La sigla, spesso definita un sinonimo di adult contemporary music (AOR),[1] è stata oggetto di svariate interpretazioni. Secondo alcuni, essa sarebbe un termine dell'industria musicale con cui si definiscono le ballate e la musica leggera mentre altri la considerano un "genere di canzoni dall'andamento rilassato e una melodia molto prominente".[1] Qualcuno distingue il middle of the road dalla musica adult contemporary considerando quest'ultima destinata a una fascia di età più giovane.

Fra i molti artisti che sono stati classificati MOR figurano Frank Sinatra, Barbra Streisand, Céline Dion, Whitney Houston, Lloyd Webber, Elton John, Benny Goodman e Glenn Miller. Importante industria discografica citata fra le produttrici di musica MOR è la Tin Pan Alley.

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Martina Elicker, Semiotics of Popular Music: The Theme of Loneliness in Mainstream Pop and Rock Songs, Gunter Narr Verlag, 1997, p. 46.
  2. ^ (EN) Paul Rutter, The Music Industry Handbook, Routledge, 2016, p. 313.

BibliografiaModifica

  • (EN) Martina Elicker, Concise Encyclopedia of American Radio, Routledge, 2010, pp. 458-459.
  • Paolo Prati, Dizionario di pop&rock, Antonio Vallardi, 1996, pp. 212-3.