Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione

Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione
Ministerio de Agricultura, Pesca y Alimentación
Logotipo del Ministerio de Agricultura, Pesca y Alimentación.svg
000410 - Madrid (2863711896).jpg
Palacio de Fomento, sede del Ministero
SiglaMAPA
StatoSpagna Spagna
TipoMinistero
Istituito31 marzo 1990
CapoLuis Planas
SedePalacio de Fomento, Madrid
Sito webwww.mapama.gob.es

Il Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione (MAPA) (in spagnolo: Ministerio de Agricultura, Pesca y Alimentación) è il Ministero spagnolo responsabile della proposta e della realizzazione della politica governativa in materia di risorse agricole, zootecniche e della pesca, dell'industria alimentare, dello sviluppo rurale e dell'alimentazione umana. Il Ministero ha il compito di incaricare i veterinari di effettuare controlli per quanto riguarda l'emissione delle Licenze REGA (Registro de Explotación) un requisito per la proprietà dei cavalli nelle proprietà spagnole e per le piccole aziende.

In particolare, corrisponde al MAPA la preparazione della legislazione statale in materia di agricoltura, pesca e alimentazione; la proposta e l'attuazione degli orientamenti generali del governo in materia di agricoltura, pesca e politiche alimentari; la rappresentanza della Spagna nelle organizzazioni internazionali corrispondenti a tali questioni; nonché il coordinamento delle azioni, la cooperazione e l'accordo nella progettazione e applicazione di tutte le politiche che riguardano l'ambito delle competenze delle comunità autonome e delle altre amministrazioni pubbliche, incoraggiando la loro partecipazione attraverso gli organismi e gli strumenti di cooperazione adeguati.

Diversamente dalla maggior parte dei ministeri, questo non ha alcuna Segreteria di Stato e funziona attraverso tre organismi con il grado di Sottosegretariato: il Segretario Generale per l'Agricoltura e l'Alimentazione, il Segretario Generale per la Pesca e il Sottosegretario del Ministero. Il capo del ministero è il ministro dell'agricoltura, attualmente Luis Planas.

StoriaModifica

Questo ministero è stato creato per la prima volta nel 1981, con Leopoldo Calvo-Sotelo Bustelo come presidente; quando è stato aggiunto al vecchio Ministero dell'agricoltura e della pesca (che durò solo 7 mesi) le competenze alimentari sono rimaste intatte per 27 anni, fino al secondo mandato di José Luis Rodríguez Zapatero. In occasione della ristrutturazione dei dipartimenti ministeriali dell'aprile 2008, le competenze sono state trasferite al Ministero dell'ambiente e degli affari rurali e marittimi.

Il Ministero dell'Agricoltura ha riacquistato la sua importanza con i governi di Mariano Rajoy, che ha creato il Ministero dell'agricoltura, dell'alimentazione e dell'ambiente tra il 2011 e il 2016 e il Ministero dell'agricoltura e della pesca, del cibo e dell'ambiente tra il 2016 e il 2018.

Questo ministero è stato ripristinato dal Presidente Sánchez nel 2018, perdendo le competenze sull'Ambiente a favore del nuovo Ministero per la transizione ecologica.

CompetenzeModifica

È responsabilità del Ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione, nell'ambito delle competenze dello Stato, elaborare una legislazione statale in materia agricola, di pesca e alimentare; la proposta e l'esecuzione degli orientamenti generali del governo in materia di agricoltura, pesca e politica alimentare; la rappresentanza dello Stato nelle organizzazioni internazionali corrispondenti a tali questioni, fatte salve le competenze del Ministero degli affari esteri, dell'Unione Europea e della cooperazione; nonché il coordinamento delle azioni, la cooperazione e l'accordo nella progettazione e applicazione di tutte le politiche che incidono sulla portata delle competenze delle comunità autonome e delle altre amministrazioni pubbliche, incoraggiandone la partecipazione attraverso gli organi e gli strumenti di cooperazione adeguati.[1]

StrutturaModifica

Il ministero dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione è organizzato nei seguenti organismi superiori:[1]

  • Segreteria generale dell'agricoltura e dell'alimentazione.
    • Direzione generale delle produzioni e i mercati agricoli.
    • Direzione generale della sanità e della produzione agricola.
    • Direzione generale per lo sviluppo rurale, l'innovazione e la politica forestale.
    • Direzione generale dell'industria alimentare.
  • Segreteria generale della pesca.
    • Direzione generale delle risorse della pesca.
    • Direzione generale della gestione della pesca e dell'acquacoltura.
  • Sottosegretariato dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione.
    • Segreteria generale tecnica del Ministero dell'agricoltura.
    • Direzione generale dei servizi.

Lista dei ministri dell'agricolturaModifica

Ministri dell'agricoltura
Seconda Repubblica Spagnola (1931–1939)
Inizio Fine Nome Partito
16 dicembre 1931 12 giugno 1933 Marcelino Domingo (2) PRS
12 giugno 1933 19 settembre 1933 Marcelino Domingo (1) PRS
19 settembre 1933 8 ottobre 1933 Ramón Feced Gresa (1) PRS
8 ottobre 1933 4 ottobre 1934 Cirilo del Río Rodríguez (1) PRP
4 ottobre 1934 3 aprile 1935 Manuel Giménez Fernández (1) CEDA
3 aprile 1935 6 maggio 1935 Juan José Benayas (1) PRP
6 maggio 1935 25 settembre 1935 Nicasio Velayos Velayos (1) PA
25 settembre 1935 29 ottobre 1935 José Martínez de Velasco (3) PA
29 ottobre 1935 14 dicembre 1935 Juan Usabiaga Lasquivar (3) PRR
14 dicembre 1935 30 dicembre 1935 Joaquín de Pablo-Blanco Torres (3) PRR
30 dicembre 1935 19 febbraio 1936 José María Álvarez Mendizábal (3) Indipendente
19 febbraio 1936 19 luglio 1936 Mariano Ruiz-Funes García (1) IR
19 luglio 1936 19 luglio 1936 Ramón Feced Gresa (1) IR
19 luglio 1936 4 settembre 1936 Mariano Ruiz-Funes García (1) IR
4 settembre 1936 1º aprile 1939 Vicente Uribe (1) PCE
Dittatura di Francisco Franco (1936–1975)
Inizio Fine Nome Partito
3 ottobre 1936 30 gennaio 1938 Eufemio Olmedo (4)
30 gennaio 1938 9 agosto 1939 Raimundo Fernández-Cuesta (1)
9 agosto 1939 20 maggio 1941 Joaquín Benjumea Burín (5)
20 maggio 1941 18 luglio 1945 Miguel Primo de Rivera y Sáenz de Heredia (1)
18 luglio 1945 18 luglio 1951 Carlos Rein Segura (1)
18 luglio 1951 25 febbraio 1957 Rafael Cavestany de Anduaga (1)
25 febbraio 1957 7 luglio 1965 Cirilo Cánovas García (1)
7 luglio 1965 29 ottobre 1969 Adolfo Díaz-Ambrona Moreno (1)
29 ottobre 1969 12 dicembre 1975 Tomás Allende y García-Baxter (1)
Regno di Juan Carlos I (1975-2014)
Inizio Fine Nome Partito
12 dicembre 1975 5 luglio 1976 Virgilio Oñate Gil (1)
5 luglio 1976 4 luglio 1977 Fernando Abril Martorell (1)
4 luglio 1977 28 febbraio 1978 José Enrique Martínez Genique (1) UCD
28 febbraio 1978 2 dicembre 1981 Jaime Lamo de Espinosa (1) UCD
2 dicembre 1981 13 settembre 1982 José Luis Álvarez Álvarez (6) UCD
13 settembre 1982 2 dicembre 1982 José Luis García Ferrero UCD
3 dicembre 1982 12 marzo 1991 Carlos Romero Herrera (6) PSOE
12 marzo 1991 13 luglio 1993 Pedro Solbes Mira (6) PSOE
13 luglio 1993 6 maggio 1994 Vicente Albero Silla (6) PSOE
6 maggio 1994 5 maggio 1996 Luis María Atienza Serna (6) PSOE
6 maggio 1996 30 aprile 1999 Loyola de Palacio (6) PP
30 aprile 1999 27 aprile 2000 Jesús Posada Moreno (6) PP
28 aprile 2000 17 aprile 2004 Miguel Arias Cañete (6) PP
18 aprile 2004 13 aprile 2008 Elena Espinosa Mangana (6) PSOE
14 aprile 2008 20 ottobre 2010 Elena Espinosa Mangana (7) PSOE
20 ottobre 2010 22 dicembre 2011 Rosa Aguilar (7) PSOE (independent)
22 dicembre 2011 28 aprile 2014 Miguel Arias Cañete (8) PP
28 aprile 2014 4 novembre 2016 Isabel García Tejerina (8) PP
Regno di Filippo VI (2014)
Inizio Fine Nome Partito
4 novembre 2016 1º giugno 2018 Isabel García Tejerina (9) PP
7 giugno 2018 in carica Luis Planas (9) PSOE

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN304184194 · BNE (ESXX5198634 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-304184194