Apri il menu principale

Monarchia duale

forma di governo
Monarchia
Heraldic Royal Crown (Common).svg

Monarchia
Concetti centrali
Italian Parliament yellow.svg Portale Politica
Modifica

Una monarchia duale si presenta quando due regni separati vengono governati dal medesimo monarca, seguono la medesima politica estera, dispongono di un'unione doganale ed hanno un esercito combinato. Il termine è tipicamente utilizzato per riferirsi all'Austria-Ungheria di cui ha finito per divenire un sinonimo storico, monarchia duale esistita dal 1867 al 1918.

Negli anni '70 dell'Ottocento, utilizzando proprio la monarchia duale dell'Austria-Ungheria come modello, l'allora Principe di Galles (futuro Edoardo VII) ed il primo ministro inglese William Ewart Gladstone proposero che Irlanda e Gran Bretagna fossero unite a formare una monarchia duale.[1] I loro sforzi furono vani, ma l'idea venne ripresa nuovamente nel 1904 da Arthur Griffith nel suo The Resurrection of Hungary. Griffith notò come nel 1867 l'Ungheria era entrata a far parte dell'Impero austriaco come entità separata e co-eguale nell'ambito dell'Austria-Ungheria. Pur non essendo quindi un monarchico egli stesso, Griffith avocò tale approccio alle relazioni anglo-irlandesi. L'idea anche in questo caso non venne ad ogni modo perseguita e l'Irlanda combatté una guerra d'indipendenza per lasciare l'Unione di Gran Bretagna ed Irlanda.

Gli storici utilizzano anche il termine per riferirsi ad altri esempi in cui un re governa due stati, come nel caso di Enrico V ed Enrico VI che effettivamente ressero i troni d'Inghilterra e di Francia nel XV secolo come risultato della formazione di uno stato fantoccio in gran parte della Francia durante la Guerra dei Cent'anni,[2][3] La Danimarca-Norvegia, monarchia duale esistente dal 1537 al 1814,[4] l'Unione iberica tra Portogallo e Spagna (1580-1640), e la Confederazione polacco-lituana (1569-1795).[5]

Una monarchia duale non necessariamente è un'unione personale. In una unione personale due o più regni sono governati dalla medesima persona ma vi possono essere anche altre strutture governative condivise. Vi sono stati in unione personale che hanno eserciti separati, una separata politica estera e separate unioni doganali. In questo senso l'Austria-Ungheria non era una mera unione personale, dal momento che entrambi gli stati avevano condiviso un gabinetto di politica estera, l'esercito e finanze comuni.[6]

NoteModifica

  1. ^ H. C. G. Matthew e B. Harrison, Edward VII (1841–1910), in Oxford Dictionary of National Biography, Oxford University Press, maggio 2006 [first published September 2004], DOI:10.1093/ref:odnb/32975. URL consultato il 24 novembre 2008.
  2. ^ Nigel Saul, Henry V and the Dual Monarchy, in History Today, vol. 36, nº 5, maggio 1986, pp. 39–43.
  3. ^ J.W. McKenna, Henry VI of England and the Dual Monarchy: Aspects of Royal Political Propaganda, 1422–1432, in Journal of the Warburg and Courtauld Institutes, vol. 28, 1965, pp. 145–162, DOI:10.2307/750667, JSTOR 750667.
  4. ^ Rune Slagstad, Shifting Knowledge Regimes: the Metamorphoses of Norwegian Reformism, in Thesis Eleven, vol. 77, nº 1, 2004, pp. 65–83, DOI:10.1177/0725513604044236.
  5. ^ Ronald Findlay e Kevin H. O'Rourke, Power and Plenty: Trade, War, and the World Economy in the Second Millennium, Princeton University Press, 10 agosto 2009, p. 189, ISBN 1-4008-3188-1.
  6. ^ Columbia encyclopedia Archived copy, su bartleby.com. URL consultato il 24 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2009).

Voci correlateModifica

  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia