Principe di Galles

Titolo dell'erede al trono britannico
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il tessuto, vedi Principe di Galles (tessuto).
Principe del Galles
Tywysog Cymru
Corona araldica
Stemma
Stemma dell'attuale Principe del Galles Carlo
ParìaNobiltà britannica
Data di creazione1301[1]
Creato daEdoardo I d'Inghilterra
Primo detentoreEdoardo di Caernarfon (II)
Attuale detentoreCarlo, principe di Galles
TrasmissioneConcesso dal monarca britannico al primogenito maschio nell'ordine di successione (erede legittimo)
Titoli sussidiariConte di Chester
Predicato d'onoreSua Altezza Reale
(His Royal Highness)
Famiglia
DimoreClarence House

Principe del Galles (in gallese: Tywysog Cymru, in inglese: Prince of Wales) è un titolo tradizionalmente assegnato all'erede al trono del monarca regnante del Regno Unito (e precedentemente del Regno di Gran Bretagna e prima ancora del Regno d'Inghilterra).

L'attuale principe del Galles è Carlo figlio primogenito della regina Elisabetta.

Indice

Ruoli e responsabilitàModifica

 
Carlo, attuale principe del Galles

Il principe del Galles attualmente non ha obblighi o ruoli formali che siano stati imposti dal Parlamento o delegati dalla monarchia. Il principe Carlo, come ventunesimo detentore del titolo, si è creato i tre seguenti ruoli:[2]

  1. Partecipare ai doveri reali sostenendo la regina
  2. Opera caritatevole e di beneficenza
  3. Promozione e protezione della nazione, delle virtù e dell'eccellenza

StoriaModifica

 
Lo scudo del Principato del Galles, usato dal principe solo quando rappresenta ufficialmente il Galles.

Per quasi tutto il periodo post-romano, il Galles fu diviso in diversi piccoli stati. Prima della conquista normanna dell'Inghilterra, il governatore gallese più potente era conosciuto come re dei Britanni. Nei secoli XII e XIII questo titolo evolse in quello di principe del Galles. In latino, il nuovo titolo era "Princeps Cambriae", mentre in gallese suonava come "Tywysog Cymru". La traduzione letterale di "Tywysog" è "leader, capo" (il verbo tywys significa condurre).

Solo pochi principi hanno avuto diritto al titolo principe del Galles inteso come regnante del Principato del Galles e riconosciuto dalla Corona inglese. Nel 1218 Llywelyn il Grande si vide assegnare il titolo insieme al cognato, l'undicenne Enrico III. La carica fu ereditata dal figlio Dafydd ap Llywelyn nel 1240 e ancora dai nipote Llywelyn Ein Llyw Olaf ap Gruffydd nel 1246. Nel 1282 Llywelyn fu deposto da Edoardo I e il titolo cadde in disuso. Anche se Llywelyn ap Gruffydd era l'ultimo principe del Galles riconosciuto dalla Corona, è in realtà Owain Glyndŵr che molti considerano come l'ultimo principe. Fu proclamato principe del Galles il 16 settembre 1400, e la sua rivolta per l'indipendenza gallese fu sedata da Enrico IV solo nel 1409.

La tradizione di investire l'erede della monarchia con il titolo di principe del Galles iniziò nel 1301, quando Edoardo I, avendo completato la conquista del Galles, diede il titolo al suo erede, il principe Edoardo (poi Edoardo II d'Inghilterra). Secondo una famosa leggenda, il re aveva promesso ai ribelli gallesi che avrebbe nominato un "principe nato nel Galles, che non parlasse la lingua inglese", nominando poi il figlio, appunto nato da poco in Galles e non ancora in grado di parlare. In ogni caso, la storia potrebbe essere apocrifa, dato che la sua storia può essere ricostruita solo fino al XVI secolo, e inoltre a quel tempo la lingua dell'aristocrazia inglese era il francese normanno, non l'inglese. Edoardo II è comunque nato in Galles, a Caernarfon, mentre il padre stava conducendo la sua campagna e, come tutti i bambini, non poteva allora parlare l'inglese.

Dal 1301 il principe del Galles è di solito il figlio maggiore vivente del re o della regina d'Inghilterra (poi di Gran Bretagna dal 1707 e del Regno Unito dal 1801). È importante che colui al quale viene conferito il titolo sia vivente. A seguito della morte del principe Arturo, il principe del Galles Enrico VII investì il secondo figlio, il futuro Enrico VIII con il titolo, anche se solo dopo che fu chiaro che la moglie di Arturo, Caterina d'Aragona, non era incinta. Il titolo non è automatico; decade quando il principe diventa sovrano o alla sua morte, lasciando libero il sovrano di riassegnarlo a un altro candidato qualificato.

Il principato del Galles, attualmente, è sempre conferito insieme al titolo di conte di Chester. La convenzione è iniziata nel 1399, anche se tutti i principi del Galles precedenti avevano comunque ricevuto la carica di conte, ma separatamente da quella di principe. Infatti, prima del 1272, veniva creato di volta in volta un conte di Chester ereditario ma non necessariamente reale. La carica fu ricreata, unendola a quella della Corona nel 1307 e ancora nel 1327. La sua creazione è stata da allora associata a quella di principe del Galles.

Insegne araldicheModifica

 
"Le piume del principe di Galles" sono la più comune insegna del principe. Il motto in tedesco "Ich dien" significa "Io servo".

Come erede del sovrano regnante, il principe del Galles porta lo stemma del Regno Unito modificato da un lambello d'argento con un numero appropriato di pendenti. Normalmente i pendenti sono tre, come per ogni figlio maggiore, ma potrebbe averne cinque nel caso in cui il principe del Galles fosse il nipote del sovrano, come nel caso di Giorgio II e il futuro Giorgio III.

L'impresa araldica raffigura tre piume di struzzo, che si trovano anche sulla moneta britannica da due pence; risale a Edoardo il Principe Nero, e gli apparteneva anche precedentemente alla sua nomina come principe del Galles.

Lo stemma specifico del principato è portato dal principe solo quando rappresenta ufficialmente il Galles. Lo scudo è coronato dalla corona di erede al trono.

In aggiunta a questi simboli utilizzati frequentemente, ha uno speciale stendardo utilizzato per il Galles. Inoltre, come duca di Rothesay ha uno speciale stemma per l'uso in Scozia, e uno stendardo apposito.

Altri titoli e investituraModifica

Il principato del Galles e la contea di Chester devono essere creati, e non sono automaticamente acquisiti come i ducati di Cornovaglia e di Rothesay, che sono titoli del legittimo erede in Inghilterra e Scozia rispettivamente. Parimenti, i titoli devono essere ricreati se la morte del principe precede quella del re. Ad esempio, quando il principe Federico morì prima di Giorgio II, il figlio più vecchio, il Principe Giorgio (futuro Giorgio III) fu creato principe del Galles.

I principi del Galles possono essere investiti, ma l'investitura non è necessaria per essere creati principe del Galles. La maggior parte delle investiture dei principi venivano tenute davanti al Parlamento, ma nel 1911 il futuro Edoardo VIII fu investito al castello di Caernarfon, nel Galles, dove è stato investito anche l'attuale principe del Galles nel 1969. Durante la lettura delle lettere patenti che creano il principe, sono consegnati al principe gli Onori del Principato del Galles. La corona dell'erede ha quattro croci alternate da quattro fiordalisi, sormontati da un unico arco (mentre la corona del sovrano ha due archi). Nelle insegne si trova anche una verga rossa; le verghe dorate erano utilizzate nelle investiture dei duchi, ma oggi si trovano solo in quella del principe del Galles. Parte delle insegne è anche l'anello, la spada e il mantello.

"Legittimo erede" ed "Erede presunto"Modifica

Il titolo di principe del Galles era assegnato solo al legittimo erede, che è la persona che non può essere spodestata dal primo posto nella linea di successione al trono da ogni altra futura nascita. Questo è il figlio maggiore del monarca o, se questo muore, è il suo figlio maggiore e così via; se il figlio del sovrano muore senza figli, si passa al secondogenito del monarca, ecc... Le figlie del sovrano possono essere sorpassate in linea di successione da parenti maschi anche più giovani, e non sono "eredi apparenti" ma "eredi presunte". La nuova legge dello stato britannico, ha modificato la linea di successione al trono, abolendo la legge salica: erediterà il trono il primo genito, anche se femmina.

Lista di Principi del GallesModifica

Principe del Galles come titolo indipendenteModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Principato del Galles, Regno di Gwynedd e Casato di Aberffraw.
Immagine Nome Erede di Nascita Principe del Galles
dal
Principe del Galles
fino al
Morte Altri titoli Nome di regno Principessa del Galles
  Llywelyn Fawr ap Iorwerth il padre era Iorwerth ab Owain Gwynedd c.1173 1218 11 aprile 1240 Principe di Gwynedd,
Principe di Southern Powys
Joan
Dafydd ap Llywelyn il padre era Llywelyn ab Iorwerth c. 1208 11 aprile 1240 25 febbraio 1246 Principe di Gwynedd,
Principe di Southern Powys
Isabella de Braose
Llywelyn ap Gruffydd il padre era Gruffydd ap Llywelyn c.1223 25 febbraio 1246 11 dicembre 1282
ucciso in battaglia, Galles conquistato dagli inglesi
Principe di Gwynedd Eleanor de Montfort

Principe del Galles come titolo del legittimo eredeModifica

Immagine Nome Erede di Nascita Principe del Galles
dal
Principe del Galles
fino al
Morte Altri titoli Nome da Re Principessa del Galles
  Edoardo di Caernarfon Edoardo I 25 aprile 1284 7 febbraio 1301 7 luglio 1307
Salito al trono inglese
21 settembre 1327 Conte di Ponthieu, conte di Chester Edoardo II
  Edoardo di Woodstock, il Principe Nero Edoardo III 15 giugno 1330 12 maggio 1343[3] 8 giugno 1376 Conte di Chester, duca di Cornovaglia Joan del Kent
  Riccardo di Bordeaux Edoardo III 6 gennaio 1367 20 novembre 1376[3] 22 giugno 1377
Divenuto Re
14 febbraio 1400 Duca di Cornovaglia, conte di Chester Riccardo II
  Enrico di Monmouth Enrico IV 16 settembre 1387 15 ottobre 1399[3] 21 marzo 1413
Divenuto Re
31 agosto 1422 Duca di Lancaster, Duca di Cornovaglia, conte di Chester Enrico V

Owain GlyndŵrModifica

Immagine Nome Erede di Nascita Principe del Galles
dal
Principe del Galles
fino al
Morte Altri titoli Nome di regno Principessa del Galles
Owain Glyndŵr 1359 16 settembre 1400 c.1415
conquista
c.1416 Margaret Hanmer

Principe del Galles come titolo del legittimo eredeModifica

Immagine Nome Erede di Nascita Principe del Galles
dal
Principe del Galles
fino al
Morte Altri titoli Nome di regno Principessa del Galles
  Edoardo di Lancaster Enrico VI 13 ottobre 1453 15 marzo 1454[3] 4 maggio 1471 Duca di Cornovaglia, conte di Chester Anne Neville
Edoardo di Westminster Edoardo IV 4 novembre 1470 26 giugno 1471[3] 9 aprile 1483
Divenuto Re
1483? Duca di Cornovaglia, conte di Chester Edoardo V
  Edoardo di Middleham Riccardo III 1473 24 agosto 1483[3] 9 aprile 1484 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, conte di Salisbury
  Arturo Enrico VII 20 settembre 1486 29 novembre 1489 2 aprile 1502 Duca di Cornovaglia, conte di Chester Caterina d'Aragona
  Enrico Enrico VII 28 giugno 1491 18 febbraio 1504[3] 22 aprile 1509
Divenuto re
28 gennaio 1547 Duca di Cornovaglia, conte di Chester Enrico VIII
  Edoardo Enrico VIII 12 ottobre 1537 ottobre 1537 28 gennaio 1547
Divenuto re
6 luglio 1553 Duca di Cornovaglia, conte di Chester Edoardo VI
  Enrico Federico Giacomo I 19 febbraio 1594 4 giugno 1610[3] 6 novembre 1612 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick
  Carlo Giacomo I 19 novembre 1600 4 novembre 1616[3] 27 marzo 1625
Divenuto Re
30 gennaio 1649 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick Carlo I
  Carlo Carlo I 29 maggio 1630 dichiarato 1638-1641[3] 30 gennaio 1649
Divenuto Re/Titolo abolito
6 febbraio 1685 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick Carlo II
  Giacomo Francesco Edoardo Giacomo II 10 giugno 1688 c. 4 luglio 1688[3] 11 dicembre 1688
Padre deposto
1º gennaio 1766 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick
  Giorgio Giorgio I 10 novembre 1683 27 settembre 1714 11 giugno 1727
Divenuto re
25 ottobre 1760 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick Giorgio II Carolina di Ansbach
  Federico Giorgio II 1º febbraio 1707 8 gennaio 1729[3] 31 marzo 1751 Duca di Edimburgo, Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick Principessa Augusta di Sassonia-Gotha-Altenburg
  Giorgio Giorgio II 4 giugno 1738 20 aprile 1751 25 ottobre 1760
Divenuto re
29 gennaio 1820 Duca di Edimburgo, conte di Chester Giorgio III
  Giorgio Giorgio III 12 agosto 1762 19 agosto 1762[3] 29 gennaio 1820
Divenuto re
26 giugno 1830 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Carrick Giorgio IV Carolina di Brunswick
  Alberto Edoardo Vittoria 9 novembre 1841 8 dicembre 1841 22 gennaio 1901
Divenuto re
6 maggio 1910 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di Dublino, duca di Carrick Edoardo VII Alessandra di Danimarca
  Giorgio Edoardo VII 3 giugno 1865 9 novembre 1901 6 maggio 1910
Divenuto re
20 gennaio 1936 Duca di Cornovaglia, conte di Chester, duca di Rothesay, duca di York, duca di Carrick GIorgio V Mary di Teck
  Edoardo Giorgio V 23 giugno 1894 23 giugno 1911 20 gennaio 1936
Divenuto re
28 maggio 1972 Duca di Cornovaglia, duca di Rothesay, conte di Chester, conte di Carrick Edoardo VIII
  Carlo Elisabetta II 14 novembre 1948 26 luglio 1958 in carica Duca di Cornovaglia, duca di Rothesay, conte di Chester Lady Diana Spencer;
Camilla Shand, duchessa di Cornovaglia
Immagine Nome Erede di Nascita Principe del Galles
dal
Principe del Galles
fino al
Morte Altri titoli Nome di regno Principessa del Galles

NoteModifica

  1. ^ Il primo sovrano a rivendicare il titolo di "principe del Galles" fu Dafydd ap Llywelyn nel XII secolo e alla sua morte il titolo passò al figlio del fratello Gruffydd, Llywelyn Ein Llyw Olaf. Dopo l'assassinio di Llywelyn, avvenuto nel 1282, nel 1284 Edoardo I d'Inghilterra conquistò completamente il Principato del Galles e il titolo fu dato al figlio Edoardo, futuro re Edoardo II, passando da indipendente a titolo del legittimo erede del re britannico.
  2. ^ Sito del Principe del Galles (mansioni)
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m Principe del Galles - Principi del passato Archiviato il 7 novembre 2007 in Internet Archive.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito