Motore in linea

I motori in linea sono quei motori a combustione interna nei quali i cilindri sono disposti a formare una sola linea. Questo tipo di motori attualmente rappresenta la grande maggioranza dei motori automobilistici.

Motore in linea esacilindrico della Honda CBX 1000

ConfigurazioneModifica

Di solito per questo uso i motori più utilizzati sono quelli con quattro o con sei cilindri, anche se questi ultimi stanno perdendo terreno a favore dei motori a V, non mancano comunque motori in linea con un numero diverso di cilindri: per esempio la Volvo, l'Audi e la Volkswagen e Fiat hanno prodotto motori a cinque cilindri. Va inoltre segnalata la tendenza, comune a praticamente tutte le case automobilistiche, verso la fine degli anni '10 del XXI secolo, all'abbandono della configurazione quattro cilindri in linea per i motori alimentati a benzina, in favore della configurazione tre cilindri in linea, con l'obiettivo di ridurre i consumi e l'inquinamento. In alcuni casi il motore viene montato non verticalmente ma inclinandolo di un certo numero di gradi verso una direzione, la casa automobilistica Chrysler divenne famosa negli anni '60 e '70 per l'utilizzo di questo sistema di montaggio. Anche la Honda sulla sua S2000 monta i motori in questo modo, mentre inclinandolo completamente di 90° questo motore prende la denominazione di motore a sogliola.

VantaggiModifica

I vantaggi del motore in linea derivano dalla:

  • Facilità di costruzione, con una singola fusione si può realizzare l'intero monoblocco che ospiterà i cilindri. Per l'intero motore è sufficiente un solo albero a camme e una sola testata, inoltre la disposizione stessa dei cilindri facilita l'impiego del raffreddamento a liquido

SvantaggiModifica

Gli svantaggi sono rappresentati da:

  • Maggiore lunghezza e altezza, a parità di cilindri, rispetto a motori con diverse configurazioni, in altre parole i motori in linea di solito occupano un volume maggiore.
  • I motori in linea necessitano quasi sempre di un controalbero di bilanciamento per diminuire le vibrazioni causate dal ciclo di combustione dei pistoni.

DisposizioneModifica

I cilindri in un motore in linea possono essere disposti sia nel verso di marcia, disposizione longitudinale, oppure frontemarcia, disposizione trasversale rispetto al senso di marcia e quest'ultima disposizione è molto utilizzata nei motori pluricilindrici motociclistici.

Sulle autovetture la disposizione longitudinale o frontemarcia è talvolta condizionata dal sistema di trazione (anteriore, posteriore o integrale) e relativa disposizione degli apparati di riduzione e trasmissione.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4821783-9
  Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aviazione