Mu Normae

stella nella costellazione del Regolo
Mu Normae
Mu Normae
Norma IAU.svg
Classificazionesupergigante blu
Classe spettraleO9,7 o B0Ia[1]
Tipo di variabileAlfa Cygni[1]
Periodo di variabilitàirregolare
Distanza dal Sole4240 anni luce
CostellazioneRegolo
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta16h 34m 5,10s
Declinazione-44° 02′ 43,3″
Lat. galattica+02,5126°[2]
Long. galattica339,3797°[2]
Dati fisici
Raggio medio25 R
Massa
40 M
Periodo di rotazioneinferiore ai 17 giorni[3]
Temperatura
superficiale
30.500 K (media)
Luminosità
500.000 L
Dati osservativi
Magnitudine app.+4,94 (media)
+4,87 (minimo)
+4,98 (massimo)[1]
Magnitudine ass.−6,45
Velocità radiale+8,6 km/s
Nomenclature alternative
HD 149038; HIP 81122; HR 6155; SAO 226900

Coordinate: Carta celeste 16h 34m 05.1s, -44° 02′ 43.3″

Mu Normae (μ Nor) è una stella supergigante blu situata nella costellazione del Regolo a circa 4240 anni luce dalla Terra, anche se il margine di errore è piuttosto grande, di circa 1540 anni luce.

OsservazioneModifica

La sua posizione moderatamente australe fa sì che questa stella sia osservabile specialmente dall'emisfero sud, in cui si mostra alta nel cielo nella fascia temperata; dall'emisfero boreale la sua osservazione risulta invece più penalizzata, specialmente al di fuori della sua fascia tropicale. La sua magnitudine pari a +4,94, fa sì che possa essere scorta solo con un cielo sufficientemente libero dagli effetti dell'inquinamento luminoso.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra maggio e settembre; nell'emisfero sud è visibile anche per gran parte della primavera, grazie alla declinazione boreale della stella, mentre nell'emisfero nord può essere osservata in particolare durante i mesi estivi boreali.

Caratteristiche fisicheModifica

La stella è una calda e massiccia supergigante blu di classe spettrale O9,7 o B0Ia. Tuttavia sarebbe quasi 1 magnitudine più luminosa, ma a causa delle polveri interstellari presenti sulla nostra linea visiva, appare più debole[3]. A causa dell'incertezza sulla distanza, i parametri fisici sono molto approssimativi: se le misure sono corrette, la temperatura superficiale misura circa 30.500 K e la luminosità equivale a circa 500.000 volte quella del Sole, rendendo questa stella una delle più luminose della galassia[3]. Il raggio sarebbe l'equivalente di 25 raggi solari e la sua massa risulterebbe 40 volte quella del Sole[3].

Se la distanza è più grande, potrebbe essere anche un milione di volte più luminosa, mentre la massa arriverebbe a misurare circa 60 volte la massa della nostra stella[3]. Esiste anche la possibilità che l'astro sia più vicino, facendo ridimensionare la massa, che misurerebbe "solo" 25 volte quella solare, e la sua luminosità.

Nonostante la sua classificazione, la stella potrebbe infatti essere ancora alla fine della sua permanenza nella sequenza principale, e non aver ancora raggiunto lo stadio di stella supergigante[3].

Come la maggior parte di queste stelle, Mu Normae possiede un potente vento stellare, che supera i 1750 km/s; a causa di questo vento, dall'inizio della sua esistenza, l'astro ha già forse perso quasi il 10% della sua massa originaria[3].

Mu Normae sembra far parte dell'ammasso aperto NGC 6169, dell'associazione OB Ara OB1[3] ed è una Variabile Alfa Cygni[1].

NoteModifica

Voci correlateModifica

  Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni