Apri il menu principale
Muhammetnazar Gapurowiç Gapurow
Gapurov1.jpg
Muhammetnazar Gapurow nel 1980

Primo Segretario del Partito Comunista del Turkmenistan
Durata mandato 24 dicembre 1969 –
21 dicembre 1985
Predecessore Ovezov Balyš
Successore Saparmyrat Nyýazow

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature VI
Circoscrizione RSS Turkmena

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature VII, VIII, IX, X, XI
Circoscrizione RSS Turkmena

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Muhammetnazar Gapurowiç Gapurow (in russo: Мухамедназар Гапурович Гапуров?, traslitterato: Muchamednazar Gapurovič Gapurov; Čardžuj, 15 febbraio 1922Aşgabat, 13 luglio 1999) è stato un politico sovietico.

Indice

BiografiaModifica

Nato nell'allora Repubblica Sovietica Popolare di Bukhara, studiò all'Istituto magistrale di Čardžuj ed iniziò a lavorare come insegnante nel 1941, ma il concomitante scoppio della Seconda guerra mondiale lo fece richiamare alle armi nelle file dell'Armata Rossa. Ferito, fu congedato nel 1943 e tornò a Čardžuj, dove si sarebbe laureato in pedagogia nel 1954. Nel frattempo, iscritto dal 1944 al Partito Comunista di tutta l'Unione (bolscevico), ricoprì vari ruoli nella sezione repubblicana turkmena, di cui fu Primo segretario dal 1969 al 1985. Precedentemente (1963-1969) aveva anche presieduto il Consiglio dei ministri della RSS Turkmena, mentre dal 1971 al 1986 fece parte del Comitato Centrale del PCUS. Ritiratosi in pensione, morì nel sanatorio di Bergenzi, ad Aşgabat.[1]

OnorificenzeModifica

  Ordine di Lenin (5)
— 16 marzo 1964, 27 agosto 1971, 14 febbraio 1972, 10 dicembre 1973, 12 febbraio 1982
  Ordine della Bandiera rossa del Lavoro (3)
— 28 gennaio 1950, 14 febbraio 1957, 25 dicembre 1976
  Ordine del Distintivo d'Onore
— 28 agosto 1948
  Ordine della Guerra patriottica di I classe
— 6 aprile 1985

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (RU) Gapurov Muchamednazar, su Spravočnik po istorii Kommunističeskoj partii i Sovetskogo Sojuza 1898-1991. URL consultato il 28 maggio 2018.
Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 8200 6756 · LCCN (ENn83140156