Galleria Munt La Schera

(Reindirizzamento da Munt la Schera)
Galleria Munt La Schera
Muntlaschera.jpg
StatoSvizzera Svizzera
LocalizzazioneGrigioni Grigioni
Coordinate46°38′48.12″N 10°12′42.84″E / 46.6467°N 10.2119°E46.6467; 10.2119Coordinate: 46°38′48.12″N 10°12′42.84″E / 46.6467°N 10.2119°E46.6467; 10.2119
GestoreEngadiner Kraftwerke AG
PortaliDiga del Punt dal Gall
Punt la Drossa
Lunghezza3,39 km
Altitudine1 809 m s.l.m.
Traffico200.000 (2009)
N° di canne1
N° di corsie1
Inizio dei lavori1965
Apertura1969

La galleria Munt La Schera o galleria la Drossa o galleria Livigno è un tunnel che collega la valle di Livigno (Lombardia, provincia di Sondrio) con Zernez e la val Monastero (Svizzera).

StoriaModifica

È stato costruito dalla società svizzera Engadiner Kraftwerke AG, per la costruzione della diga del Punt dal Gall, tra il 1965 e il 1968 e quindi del bacino artificiale del lago di Livigno.[1] Successivamente alla conclusione dei lavori, la galleria è stata resa disponibile al traffico veicolare.

TransitabilitàModifica

La galleria è ad una sola corsia. Il transito avviene in una delle due direzioni, alternando ogni 15 minuti. Sono ammessi veicoli di un'altezza massima di 3,6 metri e una larghezza massima di 2,5 metri. Il passaggio nella galleria è soggetto a pedaggio. Il costo per un biglietto di andata è di 17 CHF o 16 EUR (per macchine fino a 3,5 t, dati aggiornati all'estate 2019)[2]. Il pedaggio avviene esclusivamente al lato sud (italiano).

La galleria, dal gennaio 2010, è aperta per 24 ore al giorno, salvo interventi di manutenzione effettuati in bassa stagione, tutto l'anno anche quando i passi montani principali sono chiusi, permettendo la continuità dei collegamenti fra la Valtellina e il Canton Grigioni.

Pur essendo completamente in territorio svizzero l'imbocco che dà verso l'Italia è a poche centinaia di metri dal confine. Qui vi è un distaccamento della Guardia di finanza, affiancata a quello della dogana svizzera.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (DEENIT) Engadiner Kraftwerke AG, su ekwstrom.ch. URL consultato il 17 luglio 2019.
  • (CSDEENITNLPLRU) APT Livigno, su livigno.eu. URL consultato il 17 luglio 2019.