Museo d'arte di Toledo

Il Museo d'arte della città statunitense di Toledo (in inglese: Toledo Museum of Art), è un istituto museale universitario d'arte internazionale, situato nel quartiere Old West End. È in possesso di una ragguardevole collezione di 30 000 oggetti[1]. Venne fondato dall'artigiano vetraio Edward Drummond Libbey nel 1901, occupando più tardi quella che diverrà la sua storica sede, un edificio neogreco progettato da Edward B. Green e Harry W. Wachter nel 1912[2]. L'edificio fu ampliato tra gli anni venti e trenta[3].

Museo d'arte di Toledo
Ubicazione
StatoBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
LocalitàToledo (Ohio)
Indirizzo2445 Monroe Street
Coordinate41°39′30″N 83°33′34″W / 41.658333°N 83.559444°W41.658333; -83.559444
Caratteristiche
TipoMuseo d'arte e archeologia
Istituzione1901
Fondatori1901
Apertura1912
DirettoreBrian P. Kennedy[1]
Visitatori340 000
Sito web

Note modifica

  1. ^ a b (EN) About, su Toledo Museum of Art. URL consultato il 6 novembre 2014.
  2. ^ (EN) Historic Date Observed Jan. 17 at Toledo Museum of Art (PDF), su Toledo Museum of Art, 5 gennaio 2012. URL consultato il 6 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2012).
    «The Museum’s iconic building […] at 2445 Monroe St. opened to the public for the first time […] on Jan. 17, 1912.»
  3. ^ (EN) Richard Putney, Medieval Art, Medieval People, Toledo Museum of Art, 2002, pp. 5-7.

Bibliografia modifica

  • AA. VV., Dizionario della pittura e dei pittori, diretto da Michel Laclotte con la collaborazione di Jean-Pierre Cuzin; edizione italiana diretta da Enrico Castelnuovo e Bruno Toscano, con la collaborazione di Liliana Barroero e Giovanna Sapori, vol. 1-6, Torino, Einaudi, 1989-1994, ad vocem, SBN IT\ICCU\CFI\0114992.
  • (EN) Nicolai Ouroussoff, A Crystal Showcase Reflects a City’s Glass Legacy, in The New York Times, 28 agosto 2006. URL consultato il 6 novembre 2014.
  • (EN) Ben Davis, Glass Houses, in Artnet Magazine, 30 agosto 2006. URL consultato il 6 novembre 2014.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN146435543 · ISNI (EN0000 0004 0472 943X · BAV 494/15270 · ULAN (EN500245395 · LCCN (ENn79046209 · GND (DE50294-7 · BNE (ESXX115588 (data) · BNF (FRcb11885166r (data) · J9U (ENHE987007269072405171 · WorldCat Identities (ENlccn-n79046209