Il nanomesh è un nuovo materiale inorganico nanostrutturato bidimensionale, simile al grafene. Fu scoperto nel 2003 all'università di Zurigo in Svizzera.

Visione prospettica di un nanomesh. La distanza tra i due pori centrali è di 3,2nm e i pori sono profondi 0,05nm

Consiste di un singolo strato di atomi di boro (B) e azoto (N), che si forma per autoassemblaggio una maglia altamente regolare dopo essere stata esposta ad alte temperature di una pulizia di Rodio o rutenio[1] su una superficie di borazina sotto condizioni di ultra alto vuoto.

  1. ^ A. Goriachko, Y He, M Knapp, H Over, M Corso, T Brugger, S Berner, J Osterwalder e T Greber, Self-assembly of a hexagonal boron nitride nanomesh on Ru(0001), in Langmuir Lett., vol. 23, n. 6, 2007, pp. 2928–2931, DOI:10.1021/la062990t, PMID 17286422.

Collegamenti esterni

modifica