Apri il menu principale

Napoleone Nani (Venezia, 1841Venezia, 1899) è stato un pittore italiano.

Particolare da un dipinto di Napoleone Nani del 1876. Daniele Manin e Nicolò Tommaseo dopo la loro liberazione dalle carceri austriache. Venezia. Fondazione Querini Stampalia.[1]

BiografiaModifica

Insegnò all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Si dedicò particolarmente alla ritrattistica. Tra i suoi allievi vi furono Giacomo Favretto, Luigi Nono, Alessandro Milesi, e Luigi Pastega. Nel 1874 si trasferì a Verona dove divenne direttore della Accademia di Belle Arti.[2]

Alcune sue opere sono esposte nella Galleria d'arte moderna di Venezia, nel Museo Civico di Verona, nella Galleria nazionale d'arte moderna di Roma e negli Stati Uniti, dove fu particolarmente apprezzato.[2]

NoteModifica

  1. ^ Philippe Daverio, Il museo immaginario. Il secolo lungo della modernità, Milano, Rizzoli, 2012, pp. 114.
  2. ^ a b DBI.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89126490 · ISNI (EN0000 0000 6631 9306 · GND (DE1049308298 · ULAN (EN500007466 · BAV ADV10535505 · WorldCat Identities (EN89126490