Apri il menu principale
Sūra al-Fātiḥa - Carattere Naskhi

Naskh (in arabo: نسخ‎, naskh); anche conosciuto come naskhī[1], naskhi o dal nome turco nesih) è uno stile calligrafico di scrittura per l'alfabeto arabo che si pensa sia stato inventato dal calligrafo Ibn Muqlah Shirazi (in arabo: ابن مقلهٔ‎).
La radice del termine arabo <n-s-kh> (in arabo: نسخ‎) significa "copiare". E si riferisce o al fatto che ha sostituito il suo predecessore, la scrittura con caratteri cufici, o che lo stile permette una più veloce copiatura dei testi.
Con alcune piccole modifiche, è lo stile comunemente più usato per la stampa di lingue sindhi, Pashto, persiana e araba.

NoteModifica

  1. ^ naskhī, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica