Nazar (amuleto)

Un nazar (dall'arabo نَظَر /naðˤar, derivante da una parola che significa "vista", "sorveglianza", "attenzione" e altri concetti simili) è un amuleto a forma di occhio stilizzato, che si ritiene offrire protezione dal malocchio. Molto popolare in Turchia, si trova anche con lo stesso nome nelle lingue azera, bengalese, hindi, curda, pashto, persiana, punjabi, urdu e altre[1].

Amuleto nazar

In Turchia si trova anche come nazar boncuğu (l'ultima parola deriva da boncuk, "vago" o "perlina" in turco, a sua volta derivato dall'arabo), mentre in Grecia si chiama mati, in Iran cheshm nazar (چشم نظر) o nazar qurbāni (نظرقربانی)[2] Nel Subcontinente indiano la frase "Nazar lag gaiii" indica qualcuno colpito dal malocchio[3].

Il nazar, spesso in vetro o pasta vitrea o ceramica, rappresenta un occhio che è sempre vigile contro il malocchio gettato, anche involontariamente, dai complimenti che celano invidia.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Abdul Jamil Khan, Urdu/Hindi: An Artificial Divide: African Heritage, Mesopotamian Roots, Indian Culture & British Colonialism, Algora Publishing, 2006, p. 138, ISBN 9780875864389.
    «Arabic verbs have generated an enormous number of words for Urdu/Hindi as well as Persian. ... The word nazar, meaning eye, or sight, is part of the cultural idiom -- <nazar lag jana>, meaning 'evil eye's effect,' and is used in the whole subcontinent.»
  2. ^ M. Moin: A Persian Dictionary, 3rd edition, p. 4752 (in Persian).
  3. ^ (EN) Mehmet Kaan Kaya, Arun D Singh, Harminder S Dua, Nazar boncugu—blue glass Evil Eye bead, in British Journal of Ophthalmology, vol. 93, n. 707, 22 maggio 2009. URL consultato il 13 maggio 2019.
    «The phrases “Nazar lag gai” (affected by the Evil Eye) and “Nazar utarna” (removing the effects of Evil Eye) are common in Hindu culture.»

Altri progettiModifica

  Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Turchia