Apri il menu principale

Nissan Pathfinder

autovettura del 1986 prodotta dalla Nissan Motor Co
(Reindirizzamento da Nissan Terrano)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il modello conosciuto come Terrano II, e in seguito rinominato Terrano, vedi Nissan Terrano II.
Nissan Pathfinder
Nissan-Pathfinder-2door.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Nissan Motor
Tipo principale Fuoristrada
Produzione dal 1986
Euro NCAP (2006[1]) 4 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4366 mm
Larghezza 1689 mm
Altezza da 1669 a 1694 mm
Passo 2649 mm
Altro
Stessa famiglia Nissan Navara
Note dati della prima serie
1987-1989 Nissan Pathfinder 3-door 01.jpg

Il Nissan Pathfinder è un'autovettura fuoristrada prodotta dalla casa automobilistica giapponese Nissan Motor.

La prima generazione Pathfinder, in produzione dal 1986 al 1995, è nota come WD21, la seconda generazione, prodotta tra il 1996 e il 2004, come R50, la terza generazione, presentata nel 2005 come R51. La quarta generazione del 2012 è denominata R52.

Nella gamma fuoristrada Nissan, il Pathfinder si collocata tra l'X-Trail e il Patrol.

Prima generazione WD21 (1986-1995)Modifica

 
Prima serie dopo il facelift

La prima generazione Pathfinder è stata venduta in due diverse carrozzerie: due porte (dal 1986) e quattro porte (dal 1990). Prevedeva motorizzazioni benzina 2400 4 cilindri 12 valvole, 3000 v6, cm³ e diesel 2700 td intercooler ed era disponibile sia con cambio automatico che con cambio manuale con marce ridotte e blocco velocità.

La carrozzeria e la maggior parte dei componenti è condivisa con il Nissan Navara. In Italia veniva commercializzato con il nome di Terrano.

Seconda generazione R50 (1996-2004)Modifica

La seconda generazione, con una nuova carrozzeria più arrotondata, è stata introdotta nel 1996.

Il Pathfinder ha ricevuto vari facelift: nel 2000, nel 2002 quando ha ricevuto una nuova griglia, e nel 2003, quando ha ricevuto una nuova griglia e un nuovo logo.

Terza generazione R51 (2005-2012)Modifica

 
Pathfinder terza serie

La nuova Pathfinder esordisce nel 2005, e utilizza la piattaforma Nissan F-Alpha. Nel 2006 è stato sottoposto ai crash test dell'Euro NCAP conseguendo il risultato di quattro stelle[1]. Per la prima volta il veicolo non utilizza il nome Terrano nel mercato italiano, ma il nome originale adottato a livello globale.

Fino al 2005 la maggior parte dei Pathfinder sono stati costruiti in Giappone, con la terza generazione il Pathfinder è costruito negli Stati Uniti a Smyrna (Tennessee) e in Spagna, vicino a Barcellona. L'impianto USA produce solo i veicoli con guida a sinistra, e per il mercato interno; il resto dei veicoli vengono costruiti nell'impianto spagnolo.

Nel 2008 e nel 2010 il Nissan Pathfinder ha ricevuto due facelift.

MotorizzazioniModifica

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
(cm³)
Potenza Coppia Massima
(Nm)
Emissioni CO2
(g/Km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
2.5 dCi dal 2005 Diesel 2488 126 Kw (171 Cv) 405 228 11.0 186 11.5
2.5 dCi DPF dal 2005 Diesel 2488 140 Kw (190 Cv) 450 238 10.7 186 11.1
3.0 dCi V6 DPF dal 2005 Diesel 2991 170 Kw (231 Cv) 550 246 8.9 200 10.7

Quarta generazione R52 (dal 2012-)Modifica

 
Nissan Pathfinder quarta serie

La quarta generazione viene svelata nel fine del 2012 e presenta importanti novità a livello sia estetico che meccanico: il nuovo pianale di base è completamente inedito, infatti viene utilizzata la piattaforma monoscocca della Nissan Murano che rispetto al precedente telaio a longheroni F-Alpha è più leggero. La nuova Pathfinder però perde anche le marce ridotte diventando una classica SUV medio grande destinata maggiormente all'asfalto che agli sterrati. Una parente stretta della nuova Pathfinder è l'Infiniti JX non importata in Europa. Viene prodotta per la prima volta sia in versione 4WD che a trazione anteriore. La produzione avviene nello stabilimento in Tennesse, Stati Uniti e non è destinata ad essere importata o prodotta in Europa lasciando il posto alle più compatte X-Trail e Murano.

Un'altra novità è l'impiego del nuovo gruppo motore trasmissione composto dal 3.5 V6 da 265 CV abbinato al cambio Xtronic CVT a variazione continua. Non sono previsti altri propulsori. Rispetto alla precedente serie i consumi sono calati drasticamente. Riprogettato l'abitacolo disponibile a 5 o 7 posti. La plancia riprende l'impostazione della Murano pur essendo completamente differente nello stile.

NoteModifica

  1. ^ a b Test Euro NCAP del 2006, su euroncap.com. URL consultato il 28 agosto 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh92001483
  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili