Non sa che sia dolore

Non sa che sia dolore
CompositoreJohann Sebastian Bach
Tipo di composizionecantata
Numero d'operaBWV 209
Epoca di composizione1747
Prima esecuzione1747
Durata mediacirca 20 minuti
Organicosoprano solista, un flauto traverso, due violini, una viola e basso continuo.
Movimenti
5

Non sa che sia dolore, BWV 209, è una cantata profana composta da Johann Sebastian Bach ed eseguita per la prima volta nel 1747 a Lipsia.[1]

Storia e testoModifica

Probabilmente Bach compose questa cantata come addio a Lorenz Albrecht Beck (1723-1768). L'autore del testo è sconosciuto.[1]

Partitura e strutturaModifica

L'opera è composta per soprano solista, un flauto traverso, due violini, una viola, e basso continuo.[2]

La cantata ha cinque movimenti:

  1. Sinfonia
  2. Recitative: Non sa che sia dolore
  3. Aria: Parti pur e con dolore
  4. Recitative: Tuo saver al tempo e l'età contrasta
  5. Aria: Ricetti gramezza e pavento

MusicaModifica

Bach potrebbe aver tratto la sinfonia iniziale in Si minore da un componimento precedente. Essa presenta la tipica immagine barocca del "pianto". Il primo recitativo usa i principi della tonalità, forse a rappresentare il tono quasi filosofico del testo. La seguente aria con da capo è in Mi minore ed è accompagnata da un flauto obbligato. Il secondo recitativo è breve e secco, in netto contrasto con l'aria successiva, sempre in forma "da capo", in chiave maggiore e assai spumeggiante.[3]

RegistrazioniModifica

  • Academy of St Martin-in-the-Fields, Neville Marriner. Bach Cantatas. EMI, 1973.
  • Amsterdam Baroque Orchestra, Ton Koopman. J.S. Bach: Complete Cantatas Vol. 4. Erato, 1996.
  • The Bach Ensemble, Joshua Rifkin. J.S. Bach: Weichet nur betrübte Shatten "Hochzeitskantate". Decca, 1989.
  • Cologne Soloists Ensemble, Helmut Müller-Brühl. Maria Stader singt Kantaten von Johann Sebastian Bach. Pelca, 1965.
  • Orchestra of the Bach Guild, Anton Heiller. J.S. Bach: Cantata Nr. 51; Cantata Nr. 209. Amadeo, 1952.

NoteModifica

  1. ^ a b vol. 96.
  2. ^ bach-cantatas.com, http://www.bach-cantatas.com/BWV209.htm.
  3. ^ jsbachcantatas.com, http://www.jsbachcantatas.com/documents/chapter-101-bwv-209.htm.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN174168242 · LCCN (ENn82024079 · GND (DE300009194 · BNF (FRcb13909545n (data) · BNE (ESXX2447502 (data) · NLA (EN35719901
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica