Apri il menu principale
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dialetti della lingua occitana.
In viola nella cartina, l'occitano settentrionale

L'occitano settentrionale è un insieme dialettale dell'occitano, che raggruppa l'alverniate, il Limosino e il vivaro-alpino[1][2][3]. La sua area si estende dal Limosino al Piemonte, passando per l'Alvernia e il Delfinato, comprendente anche una colonia valdese in Calabria, Guardia Piemontese.

Indice

CaratterizzazioneModifica

La fonetica dell'occitano settentrionale si distingue particolarmente da quella degli altri dialetti occitani per la palatalizzazione in cha e ja di ca e ga latine. Globalmente, l'insieme dell'occitano settentrionale mescola tratti conservatori e innovazioni in modo specifico nella morfologia.

Variazione internaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Alverniate, Limosino, Vivaro-alpino e Croissant (occitano).

NoteModifica

  1. ^ (FR) Jean-Marie Klinkenberg, Des langues romanes. Introduction aux études de linguistique romane, De Boeck, 2a edizione, 1999,
  2. ^ La lingua si divide in tre grandi aree dialettali : l'occitano settentrionale (limosino, alverniate, vivaro-alpino), l'occitano meridionale, che il più vicino alla lingua medievale (linguadociano e provenzale in senso stretto) e il guascone (a ovest della Garonna). in Encyclopédie Larousse
  3. ^ La zona continentale dell'Occitania settentrionale, chiamata occitano settentrionale (limosino, alverniate, provenzale alpino), si distingue particolarmente per le evoluzioni fonetiche spinte (palatalizzazione di ca e ga latine, per esempio : gallus > jal per il francese coq, "gallo"). ( Encarta Archiviato il 3 ottobre 2009 in Internet Archive.)

BibliografiaModifica

  • (FR) Pierre Bonnaud, Le Nord-Occitan in « Notre langue maternelle. Huit études sur la langue occitane », Per Noste, Orthez, 1967, rééd. 1999 ISBN F008238146
  • (FR) Pierre Bonnaud, Pour aider à lire et écrire le nord occitan, Toulouse, Institut d'Estudis Occitans, 1969
  • (FR) Jean-Christophe Dourdet, Variation accentuelle dans l'espace dialectal nord occitan - Riassunto online[collegamento interrotto]
  • (FR) Joannès Dufaud, Dictionnaire français-nord occitan - Presentazione online[collegamento interrotto]
  • (FR) Marc-Olivier Hinzelin, La morphologie verbale du nord occitan dans l'espace dialectal gallo-roman - Articolo online[collegamento interrotto]

Voci correlateModifica