Ojingeo

gioco per bambini coreano
Ojingeo
Korean Play Ojingo (trimmed).svg
Schema del campo da gioco
Nome originale오징어
Luogo origineCorea
Regole
Squadre2

Ojingeo (오징어?, Ojing-eoLR, OchingŏMR, lett. "calamaro") è un gioco per bambini diffuso in Corea. Il nome è dovuto alla forma del campo da gioco, riconducibile a quella di un calamaro. Il gioco prevede la divisione in due squadre: attaccanti e difensori.

Il giocoModifica

Le basi per ciascuna delle squadre sono chiamate "case" (집). Il cerchio in alto è la "casa" per la squadra in attacco, il rettangolo in basso è la "casa" per la squadra in difesa e il triangolo in mezzo è il terreno neutro tra di loro.

L'obiettivo per la squadra offensiva è di lasciare la propria "casa" e spostarsi all'esterno della figura intorno alla parte inferiore della "casa" difensiva (mostrata "aperta" nel diagramma accanto), quindi passare attraverso la figura di nuovo nella "casa" offensiva.

Ai giocatori in attacco è richiesto di muoversi solo saltando su un piede fino a quando raggiungono l'area 2. dopo aver attraversato l'area 3; oppure saltando sulla parte sottile della figura tra le due aree segnate 4.

La squadra in difesa cerca di eliminare i membri della squadra in attacco spingendoli attraverso una linea della figura che non possono attraversare. Anche i membri della squadra in difesa che lasciano il gioco vengono eliminati, quindi è possibile per gli attaccanti vincere spingendo tutti i difensori fuori dal gioco.

Nella cultura di massaModifica

Nella serie Netflix Squid Game, il gioco del calamaro è una delle sfide mortali affrontate dai protagonisti.[1] Il regista ha ammesso di essersi ispirato al gioco nella concezione dello sceneggiato.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Martin Paris, Everything to know about ‘Squid Game’, the surprise Netflix hit series, su Fortune, 3 ottobre 2021. URL consultato il 25 ottobre 2021.
  2. ^ DIRECTOR HWANG DONG-HYUK TO PRODUCE NEW KOREAN ORIGINAL SERIES, ROUND SIX, su Netflix, 2 settembre 2019. URL consultato il 12 agosto 2021 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2021).

Voci correlateModifica

  Portale Asia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Asia