Olga Gorgoni

attrice italiana

Olga Gorgoni (Bomba, 1922San Giorgio La Molara, 28 febbraio 1954) è stata un'attrice italiana.

BiografiaModifica

Si affermò sul grande schermo nel 1947 nel film Un mese d'onestà di Domenico Gambino, poi in Se fossi deputato (1949) di Giorgio Simonelli, e quindi in L'ultimo perdono e in Delitto al luna park, di Renato Polselli, e infine in Piume al vento, diretto da Ugo Amadoro, ma la sua carriera finì con la morte prematura a soli 32 anni. La sera del 28 febbraio 1954, infatti, l'attrice giunse a San Marco dei Cavoti (Benevento) per assistere, nel piccolo cinema Colarusso, alla proiezione dei due suoi ultimi lungometraggi (Delitto al luna park e Piume al vento) accompagnata dal produttore Tullio Bucci, titolare della Bucci Film, nonché imprenditore edile impegnato nella zona per alcuni lavori stradali. Al termine della pubblica serata i due raggiunsero il vicino comune di San Giorgio la Molara per pernottare, ma nottetempo trovarono la morte per asfissia dovuta alle esalazioni del monossido di carbonio prodotte da una stufetta. Fu la madre del fotografo Gianfranco Gorgoni.

FilmografiaModifica

BibliografiaModifica

  • Andrea Jelardi, "Nel Sannio l'ultimo applauso per Olga Gorgoni", in Realtà sannita del 16-31 ottobre 2012