Apri il menu principale

Renato Polselli

regista e sceneggiatore italiano

Renato Polselli (Arce, 26 febbraio 1922Roma, 1º ottobre 2006) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Ha diretto oltre venti film tra il 1952 (Ultimo perdono) e il 1984 (Marina e la sua bestia). È stato anche sceneggiatore e ha recitato nel film western Mezzo dollaro d'argento (1965). Talvolta usando gli pseudonimi: Ralph Brown, Ralph Browne, Preston Leonide, Guglielmo Renato Polselli, Leonide Preston e Hard Sacc.

Indice

BiografiaModifica

Laureato in filosofia, diresse alcuni melodrammi negli anni cinquanta prima di dedicarsi con un certo successo nel filone del gotico all'italiana con titoli come L'amante del vampiro (1960) e Il mostro dell'opera (1964), alternandovi film drammatici (Solitudine, 1961), commedie (Avventura al motel con Franco e Ciccio) e musicarelli (Mondo pazzo... gente matta!, 1966)

Nei primi anni settanta si dedicò alla produzione di film visionari e trasgressivi, venati di psichedelia e di teorie libertarie parapsicologiche (La verità secondo Satana, 1970; Riti, magie nere e segrete orge nel trecento, 1971; Rivelazioni di uno psichiatra sul mondo perverso del sesso, 1971, Mania, 1974).

Nel 1980 venne faticosamente distribuito il film Oscenità, rimontaggio di un'opera girata da Polselli nel 1973 e bloccata dalla censura. Il successivo Marina e la sua bestia, con Marina Lotar, circolò esclusivamente nelle sale a luci rosse.

Negli ultimi anni, l'opera di Polselli è stata oggetto di rivisitazione da parte della critica, che si è soffermata soprattutto sulla sua produzione horror e su quella barocca ed eccessiva degli anni settanta, tanto da assegnargli la fama di "autore maledetto".

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN87576284 · ISNI (EN0000 0003 7419 8542 · SBN IT\ICCU\PUVV\364866 · LCCN (ENnr00010415 · GND (DE1050606493 · BNF (FRcb16640915c (data) · WorldCat Identities (ENnr00-010415