Apri il menu principale

Olivette di sant'Agata

dolce tipico della città di Catania
Olivette di sant'Agata
Origini
Altri nomialivetti, aliveddi ri Sant'Àjita
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Zona di produzioneCatania
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali
  • mandorle
  • zucchero
  • liquore
 

Le olivette di sant'Agata (in siciliano alivetti o aliveddi ri Sant'Àjita) sono dei dolci tipici della cucina catanese, preparati solitamente in gennaio e febbraio, prima e durante la festa della santa patrona della città di Catania, sant'Agata appunto. Si tratta di dolci a forma di oliva fatti di pasta di mandorla ricoperti di zucchero e colorati di verde[1].

Queste olive si ricollegano ad un episodio narrato nella agiografia della santa. Mentre era ricercata dai soldati di Quinziano, nel chinarsi per allacciare un calzare, vide sorgere davanti a sé una pianta di olivo selvatico che la nascose alla vista delle guardie e le diede i frutti per sfamarsi[2][3].

Esiste anche una variante dove le tradizionali olivette sono ricoperte di cioccolato[2].

NoteModifica

  1. ^ Olivette di Sant’Agata: la ricetta per preparare Olivette di Sant’Agata, su gustissimo.it. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  2. ^ a b Rosario Tomarchio, La Sicilia in cucina con le sue tradizioni, Mnamon, 2013.
  3. ^ Oriana Abate, Sant'Agata la Patrona di Catania, AP multimedia, 2014.

Voci correlateModifica