Apri il menu principale

Calia e simenza

Cibo da strada tipico della cucina siciliana
Calia e simenza
Calia e simenza.JPG
La calia (a sinistra) e la simenza (a destra)
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Dettagli
Categoriaortofrutticolo
Settorecibo di strada
Ingredienti principali
  • ceci
  • semi di zucca
 

La calia e simenza è una preparazione tipica siciliana, composta da ceci e semi di zucca. Viene preparata e consumata, sia in estate che in inverno, in tutta la Sicilia in occasione delle feste patronali (come quella di Sant'Agata a Catania, della Madonna della Lettera a Messina o di Santa Rosalia a Palermo) e altri eventi e celebrazioni di grande rilievo, come feste rionali o processioni religiose.

PreparazioneModifica

La càlia si prepara tostando (in siciliano caliannu) dei ceci e poi salandoli. La simènza, invece, si ricava dai semi di zucca secchi, che subiscono la stessa preparazione della calia.

Di solito, la calia e la simenza sono vendute da commercianti ambulanti che le preparano sul posto, venendo consumate poi per strada, ancora tiepide e croccanti[1][2].

Nella provincia di Messina vi è un'antica tradizione legata alla sola preparazione della calia nel comune di Naso, sui monti Nebrodi, realizzata anche con l'ausilio di un macchinario appositamente inventato dai "caliari" nasensi[3].

NoteModifica

  1. ^ Ecco da dove deriva l'abitudine di mangiare calia e simenza, su Siciliafan. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  2. ^ Calia e Simenza, su Sicilia in cucina. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  3. ^ Calia e simenza, lo stuzzichino preferito dai siciliani ad ogni festa, su palermomania.it. URL consultato il 10 ottobre 2019.

Voci correlateModifica