Onestà

qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera e leale, basata su sani princìpi morali

L'onestà (dal latino honestas) è un aspetto del carattere morale che connota attributi positivi e virtuosi come l'integrità, la veridicità e la franchezza di condotta, insieme all'assenza di bugie, inganni o furti. L'onestà implica anche l'essere degni di fiducia, leali, giusti e sinceri.

Diogenes Searching for an Honest Man, dipinto attribuito a Johann Heinrich Wilhelm Tischbein (circa 1780)

Indica l'agire e comunicare in base a princìpi morali ritenuti universalmente validi, evitando di compiere azioni riprovevoli nei confronti del prossimo.[1]

Contrariamente si parla di disonestà che si può in alcuni casi configurare come reato punibile penalmente, ad esempio nei casi di corruzione e concussione di pubblici ufficiali e falsa testimonianza. L'onestà ha infatti un'importante centralità nei rapporti sociali e costituisce uno dei valori fondanti dello stato di diritto.[senza fonte]

La citazione "L'onestà è il primo capitolo del libro della saggezza" è attribuita a Thomas Jefferson, come usato in una lettera al politico americano Nathaniel Macon.[2] Il 30 aprile è la Giornata nazionale dell'onestà negli Stati Uniti,[3] mentre in Italia è il 18 dicembre.[4]

William Shakespeare notoriamente descrisse l'onestà come un attributo che le persone si lasciano alle spalle quando scrisse che "nessuna eredità è così ricca come l'onestà" nell'atto 3, nella scena 5 di "Tutto è bene quel che finisce bene".[5]

Definizioni modifica

Merriam-Webster definisce l'onestà come "correttezza e franchezza di condotta" o "aderenza ai fatti".[6]

L'Oxford English Dictionary definisce l'onestà come "la qualità dell'essere onesti".[7] L'onesto è, a sua volta, definito come "Libero da inganni; veritiero e sincero... Moralmente corretto o virtuoso... (attributivo) Abbastanza guadagnato, soprattutto attraverso il duro lavoro... (di un'azione) compiuta con buone intenzioni anche se infruttuose o fuorvianti...(attributivo) Semplice, senza pretese e non sofisticato.[8]

Note modifica

  1. ^ onèsto in Vocabolario - Treccani, su treccani.it. URL consultato il 13 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2018).
  2. ^ (EN) Thomas Jefferson to Nathaniel Macon, su Papers of Thomas Jefferson, 12 gennaio 1819.
  3. ^ (EN) Giornata dell'Onestà 2022, su calendario bimCal.it.
  4. ^ (EN) Giornata dell'onestà, su Psicologia e benessere.
  5. ^ (EN) William Shakespeare, All's Well That Ends Well, su MIT Shakespeare.
  6. ^ (EN) Honesty, su Merriam-Webster, 2017.
  7. ^ (EN) honesty, su Oxford English Dictionary, 2017.
  8. ^ (EN) Honest, su Oxford English Dictionary, 2017.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 4444 · LCCN (ENsh85061841 · GND (DE4151136-0 · BNF (FRcb119797999 (data) · J9U (ENHE987007565317905171