Apri il menu principale

Ordine della Stella della Solidarietà Italiana

Ordine della Stella della Solidarietà Italiana
Ordine della Stella della Solidarietà Italiana
Italia
Repubblica Italiana
TipologiaOrdine cavalleresco statale
Statuscessato
IstituzioneRoma, 27 gennaio 1947
Primo capoEnrico De Nicola
Cessazione3 febbraio 2011
Ultimo capoGiorgio Napolitano
Confluito inOrdine della Stella d'Italia
GradiGrande ufficiale
Commendatore
Cavaliere
Precedenza
Ordine più altoordine al merito del lavoro
Ordine più bassoordine di Vittorio Veneto
OSSIbis3.png
Nastro dell'ordine (1965-2001)
Cavaliere OSSI medal BAR.svg
Nastro dell'ordine (2001-2011)

L'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana fu un'onorificenza della Repubblica Italiana. Il nome dell'onorificenza richiamava la Stella d'Italia.

StoriaModifica

L'Ordine è stato istituito col decreto n. 703 del 27 gennaio 1947 dal Capo provvisorio dello Stato con il nome di Ordine della Stella solidarietà italiana e comprendeva una sola classe, cavaliere.

Prima che avesse attuazione pratica, il decreto venne abrogato e sostituito dal decreto legislativo 9 marzo 1948, n. 812, che istituiva l'Ordine della stella della solidarietà italiana, come «particolare attestato a favore di tutti coloro, italiani all'estero o stranieri, che abbiano specialmente contribuito alla ricostruzione dell'Italia».

L'onorificenza veniva conferita dal presidente della Repubblica, su proposta del ministro degli affari esteri.

Il Presidente della repubblica era presidente dell'ordine, retto da un consiglio di quattro membri, presieduto dal ministro degli affari esteri.

La legge 3 febbraio 2011, n. 13, ha riformato l'ordine trasformandolo in Ordine della Stella d'Italia.

Le onorificenzeModifica

Come detto, al momento della prima istituzione, l'ordine prevedeva la sola classe di cavaliere.

Il decreto legislativo del 1948 e il D.P.R. 20 gennaio 1949, n. 61, prevedevano tre classi denominate stella di 1ª classe, di 2ª classe e di 3ª classe.

Nel 1965, con il D.P.R. 29 gennaio 1965, n. 180 venne modificata la foggia dei nastri e con la legge 30 dicembre 1965, n. 1476 le tre classi divennero quelle classiche degli ordini cavallereschi: cavaliere, commendatore e grande ufficiale.

Infine, con il D.P.R. 21 settembre 2001, n. 385, vennero ulteriormente modificate le insegne.

Nastri (1965-2001)
Cavaliere Commendatore Grande ufficiale
Nastri (2001-2011)
Cavaliere Commendatore Grande ufficiale

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica