Orio Palmer

pompiere statunitense

Orio Palmer (Bronx, 2 marzo 1956New York, 11 settembre 2001) è stato un vigile del fuoco statunitense della città di New York. Morì durante l'attacco al World Trade Center, durante il tentativo di liberare le persone intrappolate al 78º piano della seconda torre[1][2][3], dove era riuscito a salire insieme alla squadra di vigili del fuoco di cui era il comandante.

Secondo il Rapporto della Commissione sull'11 settembre, le registrazioni audio e video relative proprio Orio Palmer hanno avuto un ruolo fondamentale nell'analizzare e comprendere i problemi relativi alle comunicazioni radio durante gli attentati dell'11 settembre.[4]

NoteModifica

  1. ^ Kevin Flynn, Jim Dwyer, Fire Department Tape Reveals No Awareness of Imminent Doom, New York Times, 9 novembre 2002. URL consultato il 13 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2008).
  2. ^ Michael Daly, His brave voice resounds, New York Daily News, 11 agosto 2002. URL consultato il 13 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2008).
  3. ^ Mai Tran, A Week in West for 9/11 Firefighter Families, Los Angeles Times, 3 gennaio 2003. URL consultato il 28 settembre 2008 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2008).
  4. ^ Thomas H. Chair – Kean, Vice Chair – Lee H. Hamilton, The 9/11 Commission report: final report of the National Commission on Terrorist Attacks upon the United States, W. W. Norton & Company, 2004, pp. 298–304, 547–548, ISBN 978-0-393-06041-6.

Altri progettiModifica