Apri il menu principale

Osservatorio di Apache Point

Osservatorio ottico astronomico
osservatorio di Apache Point
Apache-0110.JPG
Gli edifici dei telescopi SDSS e ARCSAT presso l'osservatorio di Apache Point.
Organizzazioneconsorzio di ricerca astrofisica
Codice705
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàSunspot, Nuovo Messico
Coordinate32°46′49″N 105°49′13″W / 32.780278°N 105.820278°W32.780278; -105.820278Coordinate: 32°46′49″N 105°49′13″W / 32.780278°N 105.820278°W32.780278; -105.820278
Altitudine2 788 m s.l.m.
Clima65% notti serene
Fondazione1985
Sito
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
osservatorio di Apache Point
osservatorio di Apache Point

L'osservatorio di Apache Point (APO) è un osservatorio astronomico situato sui Monti Sacramento a Sunspot, nel Nuovo Messico. L'osservatorio è gestito dall'università statale del Nuovo Messico (NMSU) e di proprietà del Consorzio di Ricerca Astrofisica (ARC). Pur limitatamente, la struttura è visitabile dal pubblico[1].

Il centro di astronomia ed accoglienza visitatori di Sunspot

Indice

StoriaModifica

Il consorzio ARC è stato costituito nel 1984 con l'obiettivo di costruire un telescopio da 3,5 metri. Originariamente era costituito da cinque istituzioni: università statale del Nuovo Messico, universita di Washington, università di Chicago, università di Princeton, e università statale di Washington, successivamente ritiratasi.

Cinque altre organizzazioni hanno aderito nel corso del tempo: l'Istituto di studi avanzati, l'università John Hopkins, l'università del Colorado, l'università della Virginia e la Georgia State University[2]. Il consorzio ha finanziato i telescopi da 0,5 e 3,5 metri, mentre i fondi per lo specchio di 2,5 metri provengono da una partecipazione più ampia. Il telescopio da 1 metro è supportato esclusivamente dalla NMSU.

TelescopiModifica

ARC 3.5 metriModifica

 
Telescopio ARC di 3,5 metri

L'ARC è un telescopio riflettore di tipo Ritchey-Chretien da 3,5 metri a montatura altazimutale con strumenti fissati in diversi punti focali. La costruzione dell'edificio è iniziata nel 1985, ma la piena operatività del telescopio è stata posticipata sino a novembre 1994 a causa di problemi nella fabbricazione dello specchio primario. Dal 1991 sino ai primi mesi del 1993 il telescopio è stato dotato di uno specchio da 1,8 metri, ora situato al Rothney Astrophysical Observatory a seguito di accordi nella ripartizione dei costi.

L'ARC è equipaggiato con una varietà di strumenti ottici e nel vicino infrarosso disponibili, tra cui:

  • lo spettrometro echelle ARC (ARCES) che utilizza una CCD di 2048 x 2048 pixel con una risoluzione di R ~ 31.500[3].
  • uno spettrometro ottico a bassa risoluzione con doppia visualizzazione (DIS, Double Imaging Spectrometer)[4].
  • Il Near Infrared Camera / Fabry-Perot Spectrometer (NICFPS), sviluppato presso l'Università del Colorado. Utilizza un rivelatore a infrarossi H1RG 1024x1024 HgCdTe e un interferometro di Fabry-Perot nel vicino infrarosso. Dispone di molti filtri a banda stretta per H2, Fe II, e Sivi[5]. È l'unico tra i dispositivi astronomici Fabry-Perot ad essere raffreddato con azoto liquido[6].
  • La Seaver Prototype Imaging camera (SPICAM) è una fotocamera ottica CCD con risoluzione di 2048 x 2048 pixel[7].
  • TripleSpec (Tspec) è uno spettrografo nel vicino infrarosso che fornisce una copertura di lunghezza d'onda continua nell'intervallo 0.94 - 2.46 um a media risoluzione (R ~ 3500, a seconda della scelta di fessura). 

Il telescopio da 3,5 metri è utilizzato anche nel progetto APOLLO (Apache Point Observatory Lunar Laser-ranging Operation), un'estensione dell'esperimento Lunar Laser Ranging che prevedeva la misurazione continua della distanza Terra-Luna tramite laser. APOLLO è operativo dall'ottobre 2005 e periodicamente affina l'accuratezza della distanza tra la Terra e la Luna a livello millimetrico.

Le osservazioni che utilizzano il telescopio da 3,5 metri possono essere eseguite in connessione internet remota utilizzando la Telescope User Interface (TUI).

SDSS 2.5 metriModifica

 
perimetro del SDSS

Il telescopio SDS da 2,5 metri (98 pollici) è utilizzato per la Sloan Digital Sky Survey ed ha iniziato a operare nel 2000. È un riflettore Ritchey-Chretien con montatura altazimutale posta sotto una cupola a scorrimento. È stato progettato con un ampio campo visuale per rilevare la volta celeste nella sua totale ampiezza.[8]

NMSU 1.0 metriModifica

Il telescopio NMSU da 1,0 metri (39 pollici) è un riflettore Ritchey-Chretien con una montatura altazimutale, completato nel 1994. Una camera CCD con risoluzione 2048 x 2048 montata sul fuoco Nasmyth consente una copertura della volta celeste di 15,7 minuti d'arco.[9]

0.5 metri ARCSATModifica

Il telescopio a piccola apertura (ARCSAT, ARC Small Aperture Telescope) è un telescopio riflettore da 0,5 metri (20 pollici) con montatura equatoriale ed utilizza una camera CCD raffreddata da un'unità criogenica avanzata[10]. È stato costruito nel 1991 ed utilizzato dalla campagna osservativa SDSS sino al 2005. È attualmente utilizzato per limitati progetti di ricerca.[11]

Telescopi dismessiModifica

  • Nel 1993 è stato costruito un telescopio riflettore da 0,6 metri (24 pollici) per monitorare le condizioni del cielo per il progetto SDSS. Non ha mai operato in modo soddisfacente, ed è stato sostituito con il telescopio fotometrico di 0,5 metri.[11]

Elenco degli asteroidi scopertiModifica

Il Minor Planet Center gli accredita le scoperte dei seguenti asteroidi (con designazione provvisoria):[12]

All'osservatorio è dedicato l'asteroide 90022 Apache Point.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Public Access and Tours, su apo.nmsu.edu.
  2. ^ (EN) Current Member Institutions and Management (PDF), su arc.apo.nmsu.edu.
  3. ^ (EN) ARCES: specifiche tecniche, su apo.nmsu.edu.
  4. ^ (EN) DIS: specifiche tecniche, su apo.nmsu.edu.
  5. ^ (EN) NICFPS: Filter Focus Offsets, su apo.nmsu.edu.
  6. ^ (EN) ARC 3.5m | NICFPS: specifiche tecniche, su apo.nmsu.edu.
  7. ^ (EN) SPICAM: specifiche tecniche, su apo.nmsu.edu.
  8. ^ (EN) Gunn, James E. ed altri, The 2.5 m Telescope of the Sloan Digital Sky Survey, in The Astronomical Journal, DOI:10.1086/500975.
  9. ^ (EN) NMSU/APO 1m home page, su nmsu1m.apo.nmsu.edu.
  10. ^ (EN) ARCSAT mission, su users.apo.nmsu.edu.
  11. ^ a b (EN) History of the 20-inch Photometric Telescope, su users.apo.nmsu.edu.
  12. ^ (EN) Minor Planet Discoverers. Elenco ordinato per numero crescente, su minorplanetcenter.net.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito dell'osservatorio
  • Sito di previsioni meteorologiche per l'utilizzo di Apache Point