Apri il menu principale

Ottavio Acquaviva d'Aragona (cardinale 1654)

cardinale italiano
Ottavio Acquaviva d'Aragona
cardinale di Santa Romana Chiesa
Ottavio Acquaviva d'Aragona.jpg
Ritratto del cardinale Acquaviva
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato23 settembre 1609 a Napoli
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Creato cardinale2 marzo 1654 da papa Innocenzo X
Deceduto26 settembre 1674 (65 anni) a Roma
 

Ottavio Acquaviva d'Aragona (Napoli, 23 settembre 1609Roma, 26 settembre 1674) è stato un cardinale italiano.

BiografiaModifica

Nacque a Napoli da Giosia Acquaviva d'Aragona, dodicesimo duca di Atri, e Margherita Ruffo, dei prìncipi di Scilla. Fu pronipote di Giulio Acquaviva d'Aragona e di un omonimo cardinale. Fu inoltre prozio del cardinale Francesco Acquaviva d'Aragona.

Fu abate di Santa Maria di Propezzano, cameriere d'onore del pontefice, governatore di Jesi dal 1638 al 1639, di Orvieto dal 1640 al 1643, di Ancona dal 1643 al 1644 e di Viterbo dal 1652 al 1654. Fu inoltre ufficiale del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica.

Papa Innocenzo X lo elevò al rango di cardinale presbitero nel concistoro del 2 marzo 1654 con il titolo di San Bartolomeo all'Isola. Nel 1658 gli fu affidato il titolo di Santa Cecilia. In qualità di cardinale legato in Romagna, nel 1654 accolse a Forlì, con onori trionfali, Cristina di Svezia diretta a Roma dopo la conversione e l'abdicazione al trono.

Morì il 26 settembre 1674 all'età di 65 anni per la rottura di un'arteria causata da un prelievo di sangue.

ConclaviModifica

Durante il suo periodo di cardinalato Ottavio Acquaviva partecipò ai conclavi:

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89105367