Apri il menu principale

Ovinio Gallicano (latino: Ovinius Gallicanus; fl. 293-317; ... – ...) è stato un politico dell'Impero romano.

Gallicano era un senatore romano, probabilmente cristiano.

Fu curator Teanum Sicidinum 293/300, poi console per l'anno 317, probabilmente il primo console cristiano. Dal 4 agosto 316 succedette a Vettio Rufino come praefectus urbi di Roma, restando in carica fino al 15 maggio 317, quando gli succedette Settimio Basso. Fu probabilmente lui a fare una donazione alla chiesa dei Santi Pietro, Paolo e Giovanni Battista ad Ostia[senza fonte].

BibliografiaModifica

  • Jones, Arnold Hugh Martin, John Robert Martindale, John Morris, "Ovinius Gallicanus 3", The Prosopography of the Later Roman Empire, volume 1, Cambridge University Press, 1992, ISBN 0521072336, p. 383.
  • Abhandlungen der sächsischen Akademie der Wissenschaften zu Leipzig, philologisch-historische Klasse, Akademie-Verlag, 1850, p. 39.
  • Moncur, David, e Peter J. Heather (a cura di), Politics, Philosophy, and Empire in the Fourth Century: Select Orations of Themistius, Liverpool University Press, 2001, ISBN 0853231060, p. 58.
  • Hedrick, Charles W., History and Silence: Purge and Rehabilitation of Memory in Late Antiquity, University of Texas Press, 2000, ISBN 0292731213, p. 55.