Pagine Rosse (sottotitolo: «Rivista quindicinale») è stato un periodico socialista di orientamento marxista, organo della frazione fusionista del Partito Socialista Italiano, e di quella terzinternazionalista che nell'ottobre 1924, dopo la chiusura del periodico, confluì nel Partito Comunista d'Italia[1].

Pagine Rosse
StatoBandiera dell'Italia Italia
LinguaItaliano
PeriodicitàQuindicinale
GenerePeriodico socialista di orientamento marxista
FondatoreGiacinto Menotti Serrati
Fondazione20 giugno 1923
ChiusuraAgosto 1924
SedeMilano
DirettoreGiacinto Menotti Serrati
 

Lista parziale di collaboratori

modifica
  1. ^ Antonio Gramsci, "Nel tempo della lotta" e "Lettere (1926-1937)", Il Saggiatore, Milano, 2013.