Apri il menu principale
Palazzo Spanò Bolani
Palazzo Spanò Bolani.jpg
Prospetto su Corso Vittorio Emanuele III di palazzo Spanò Bolani
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCalabria Calabria
LocalitàReggio Calabria
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXX secolo
Pianitre

Palazzo Spanò Bolani è un importante edificio del centro storico di Reggio Calabria. Esso occupa l'intero isolato delimitato dal Corso Vittorio Emanuele III e dalle vie Cattolica dei greci, Miraglia e Spanò Bolani[1].

StoriaModifica

Il palazzo, caratteristico per le loggette presenti ai piani superiori, sorge sul luogo dove insisteva, prima del terremoto del 1908, il convento dei frati Salesiani e deve il suo nome ad uno degli uomini più illustri della città avendo ricoperto le cariche di deputato, di sindaco della città e di direttore del museo civico. Il manufatto fu progettato nel 1925 e il suo completamento avvenne in periodi diversi: la prima fase si concluse nel 1927 mentre l'ultimo intervento che ha interessato la sopraelevazione della parte inferiore si concluse negli anni cinquanta del XX secolo.

Descrizione architettonicaModifica

L'edificio è composto da un seminterrato e da tre livelli fuori terra e presenta un impianto planimetrico di forma rettangolare con spigoli arrotondati e con due cortili interni.

I prospetti sono permeati da canoni stilistici neorinascimentali con influssi dell'architettura liberty nelle decorazioni a motivi floreali. Al palazzo si accede attraverso tre portali posti rispettivamente sul corso Vittorio Emanuele e le vie Cattolica dei greci e Spanò Bolani. I prospetti si presentano sfalsati per l'andamento del terreno dell'isolato ed in particolare si caratterizzano per un basamento trattato a bugnato liscio e per la presenza nella sua parte inferiore di finestre architravate protette da inferriate. Ai piani superiori si mantengono le pareti trattate a bugnato liscio con parti rivestite di mattoni a vista e caratterizzate solo al piano nobile da balconi sorretti da mensole decorate e con balaustre neoclassiche e da finestre bifore e monofore talune architravate altre ad arco a tutto sesto e lesene laterali di ordine corinzio. La parte sommitale dell'edificio termina con un cornicione ed una parapetto lineare.

NoteModifica

Voci correlateModifica