Pandemia di COVID-19 a Cuba

pandemia virale a Cuba
Pandemia di COVID-19 a Cuba
epidemia
Cuba COVID-19.png
La diffusione del contagio a Cuba
PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaCuba
Periodo11 marzo 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi224 818[2] (10 luglio 2021)
Numero di guariti198 981 (10 luglio 2021)
Numero di morti1 451 (10 luglio 2021)
Sito istituzionale

I primi tre casi della pandemia di COVID-19 a Cuba sono stati confermati l'11 marzo 2020, quando tre turisti italiani risultarono positivi al virus[3].

Durante la pandemia a Cuba, nonostante le dimissioni di Raúl Castro, sostituito da Miguel Diaz-Canel alla guida del partito unico comunista cubano, sono aumentate le proteste popolari contro le politiche autoritarie e repressive del governo e la riforma economica centralista approvata ad inizio 2021.[4][5]

AntefattiModifica

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una malattia respiratoria riscontrata in un gruppo di persone di Wuhan, nella provincia cinese di Hubei, che era stato segnalato all'OMS il 31 dicembre 2019[6][7]. Il tasso di mortalità per COVID-19 è stato molto più basso rispetto al SARS nel 2003[8][9] ma la trasmissione è stata significativamente maggiore, con un aumento del bilancio totale delle vittime[8][10].

Come paese che ha inviato personale medico in altre parti del mondo negli ultimi decenni, come nel 2014, quando l'OMS ha promosso il dispiegamento del personale medico da Cuba verso Africa per combattere l'epidemia di ebola, l'internazionalismo medico cubano ha svolto un ruolo importante durante la crisi COVID-19. Cuba ha inviato personale medico nella ricca regione italiana della Lombardia, colpita duramente, nonché in Angola e in una dozzina di stati caraibici come il Suriname e le Indie occidentali.[11].

NoteModifica

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ Cuba Coronavirus Cases, su worldometers.info.
  3. ^ Cuba confirms 1st coronavirus cases, urges citizens to make own masks, in Reuters, 11 marzo 2020. URL consultato l'11 marzo 2020.
  4. ^ Raúl lascia il partito: a Cuba finisce un'era (ma non la dittatura), su ilgiornale.it.
  5. ^ World Report 2021: Cuba, su hrw.org.
  6. ^ Elsevier, Novel Coronavirus Information Center, su Elsevier Connect. URL consultato il 15 marzo 2020 (archiviato il 30 gennaio 2020).
  7. ^ Matt Reynolds, What is coronavirus and how close is it to becoming a pandemic?, in Wired UK, 4 marzo 2020, ISSN 1357-0978 (WC · ACNP). URL consultato il 5 marzo 2020 (archiviato il 5 marzo 2020).
  8. ^ a b Crunching the numbers for coronavirus, su Imperial News. URL consultato il 15 marzo 2020 (archiviato il 19 marzo 2020).
  9. ^ (EN) High consequence infectious diseases (HCID); Guidance and information about high consequence infectious diseases and their management in England, su GOV.UK. URL consultato il 17 marzo 2020 (archiviato il 3 marzo 2020).
  10. ^ Coronavirus, i medici cubani al lavoro in Lombardia candidati al Nobel per la Pace, su milano.repubblica.it.
  11. ^ World Federation Of Societies of Anaesthesiologists – Coronavirus, su www.wfsahq.org. URL consultato il 15 marzo 2020 (archiviato il 12 marzo 2020).