Parlamento del Nepal

Parlamento nepalese
(NE) संघीय संसद नेपाल
(Saṅghīya Sansada Nēpāla)
Nepalese Constituent Assembly Building.jpg
StatoNepal Nepal
TipoBicamerale
Camere
Istituito5 marzo 2018
PredecessoreAssemblea Costituente
Presidente
dell’Assemblea Nazionale
Ganesh Prasad Timilsina
Presidente
della Camera dei Rappresentanti
Agni Prasad Sapkota
Eletto daCittadini nepalesi
Ultima elezione26 novembre e 7 dicembre 2017 (Camera dei Rappresentanti) e 23 gennaio 2020 (Assemblea Nazionale)
Numero di membriAttualmente

334 elettivi

  • Rappresentanti: 275
  • Rappresentanti in Assemblea: 59
Durata mandato5 anni
HouseOfRepresentatives Nepal May2021.svg
National Assembly Nepal May2021.svg
SedeKatmandu, Nepal
Sito webwww.parliament.gov.np

Il Parlamento Federale del Nepal è il massimo organo legislativo nepalese. Esso è bicamerale ed è quindi composto da una camera alta, l’Assemblea Nazionale di 59 membri, e da una camera bassa, la Camera dei Rappresentanti di 275 membri. Il Parlamento attuale è stato istituito nel 2018, mentre precedentemente esso era composto da una sola camera di 601 membri avente il ruolo di assemblea costituente, vista la transizione democratica e repubblicana del paese iniziata nel 2008 con l’approvazione di un cruciale emendamento costituzionale che ha definitvamente abolito la monarchia nel paese e ha avviato il processo di riforme. L’attuale Presidente è Ganesh Prasad Timilsina.

L'assetto tra il 2007 ed il 2008Modifica

Tra il 15 gennaio 2007 ed il 10 aprile 2008 il Parlamento ha svolto le sue funzioni in assetto provvisorio mediante una legislatura di transizione. L'assemblea, di tipo unicamerale, era composta da 330 membri designati tra le forze politiche mediante la regola del consensus.

I partiti politici che hanno partecipato alla legislatura di transizione sono stati (in ordine decrescente di deputati):

  • Partito del Congresso nepalese
  • Partito comunista del Nepal (UML)
  • Partito comunista del Nepal (Maoista)
  • Partito del Congresso nepalese (Democratico)
  • Partito Rastriya Prajatantra
  • Partito Nepal Sadbhawana (Anandidevi)
  • Jana Morcha Nepal
  • Rastriya Jana Morcha Nepal
  • Partito comunista del Nepal (Unificato)
  • Partito Nepal Majdur Kisan
  • Fronte della sinistra del Nepal

La prima seduta del Parlamento dopo quattro anni di assenza è avvenuta il 30 aprile 2006, con l'approvazione all'unanimità della proposta del Primo ministro Koirala per l'elezione di un'Assemblea Costituente. In quell'occasione sono state ricomposte le Camere scaturite dalle ultime elezioni (17 maggio 1999), sciolte poi nel gennaio 2007 per lasciare il mandato ad un parlamento provvisorio unicamerale.

L'assetto tra il 1990 ed il 2007Modifica

Secondo la Costituzione del 1990, ora abrogata, il Parlamento si componeva di due Camere legislative:

  • La Camera alta (Rastriya Sabha) era composta da 60 membri, di cui 35 eletti dalla Camera bassa, 15 rappresentanti regionali e 10 nominati dal re. La legislatura era di sei anni, ma il re poteva sciogliere la Camera a sua discrezione.
  • La Camera bassa (Pratinidhi Sabha) era composta da 205 membri eletti in collegi uninominali suddivisi tra i distretti. La legislatura era di cinque anni, ma il re se ne poteva riservare la dissoluzione anticipata su parere del Primo ministro prima dello scadere del suo mandato.
Risultati elezioni politiche del 17 maggio 1999 (Camera bassa)
Partito politico % voti Seggi
Partito del Congresso Nepalese 37,3 111
Partito Comunista del Nepal (UML) 31,6 71
Partito Rastriya Prajatantra 10,4 11
Partito Nepal Sadbhavana 3,2 5
Rastriya Jana Morcha 1,4 5
Samyukta Janamorcha Nepal 0,8 1
Nepal Majdur Kisan 0,5 1

Collegamenti esterniModifica

  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica