Apri il menu principale

I Re del Nepal (in nepalese Mahārājdhirāja) dal 1768 (data di unificazione del paese) al 2008 (proclamazione della Repubblica del Nepal) sono stati i seguenti.

L'ultimo re del Nepal, Gyanendra.

Indice

ListaModifica

Sovrano Ritratto Nascita Insediamento Deposizione Morte Note
Prithvi Narayan   27 dicembre 1722 25 settembre 1768 11 gennaio 1775 Già re di Gorkha dal 1742
Pratap Singh   16 aprile 1751 11 gennaio 1775 17 novembre 1777
Rana Bahadur   25 maggio 1775 17 novembre 1777 8 marzo 1799 25 aprile 1806 Assassinato
Girvan Yuddha   19 ottobre 1797 8 marzo 1799 20 novembre 1816
Rajendra   3 dicembre 1813 20 novembre 1816 12 maggio 1847
Surendra   20 ottobre 1829 12 maggio 1847 17 maggio 1881
Prithvi   8 agosto 1875 17 maggio 1881 11 dicembre 1911
Tribhuvan   30 giugno 1906 11 dicembre 1911 7 novembre 1950 13 marzo 1955 1ª volta
Gyanendra   7 luglio 1947 7 novembre 1950 7 gennaio 1951 Vivente 1ª volta
Tribhuvan   30 giugno 1906 7 gennaio 1951 13 marzo 1955 2ª volta
Mahendra   11 giugno 1920 14 marzo 1955 31 gennaio 1972
Birendra   28 dicembre 1945 31 gennaio 1972 1º giugno 2001 Assassinato
Dipendra[1]   27 giugno 1971 1º giugno 2001 4 giugno 2001
Gyanendra   7 luglio 1947 4 giugno 2001 28 maggio 2008 Vivente 2ª volta

Nascita della repubblica

CronologiaModifica

 
Ritratto di re Prithvi Narayan Shahdev del Nepal, che morì nel 1775

Il monarca era conosciuto in patria come Rāja (re), e la consorte come Rānī (regina). Il titolo ufficiale dei Sovrani del Nepal era Śrī Pañca Mahārājadhirāja («Cinque volte grande Re dei Re»).

Il primo re del Nepal moderno fu Prithvi Narayan Shah, che partendo dal regno di Gorkha riuscì a sottomettere i sovrani locali e a riunire il paese sotto la sua bandiera. La data dell'unificazione è considerata la presa della capitale Kathmandu durante la festa dell’Indra Jatra nel settembre 1768.

Gli ex sovrani nepalesi risultavano gli unici al mondo a professare ufficialmente l'induismo, fino al momento in cui il Nepal è divenuto uno Stato laico (18 maggio 2006). Attualmente, pur non esistendo più tale carica, la figura dell'ex sovrano è ancora vista dai gruppi più tradizionalisti come una manifestazione del dio Viṣhṇu.

Il 28 dicembre 2007 il parlamento nepalese ha approvato la transizione alla Repubblica, che è avvenuta definitivamente il 28 maggio 2008. In base all'emendamento alla Costituzione provvisoria del Nepal del 28 dicembre 2007, il Nepal è stato dichiarato una Repubblica federale dall'assemblea Costituente in data 28 maggio 2008.

NoteModifica

  1. ^ Re per soli tre giorni in via puramente formale poiché in coma dopo un tentativo di suicidio dopo la strage da lui fatta dei famigliari. Reggente lo zio Gyanendra, poi divenuto re.

Voci correlateModifica