Apri il menu principale

Passer rating (anche passing efficiency o pass efficiency nel football universitario) è l'espressione con cui nel football americano si designa un coefficiente di misura di qualità della prestazione del quarterback.

Attualmente vengono usate due formule matematiche per definire tale coefficiente: una usata ufficialmente nella National Football League e nella Canadian Football League e l'altra nel football universitario. Il passer rating viene calcolato usando la percentuale di passaggi completati, le iarde guadagnate, i touchdown e gli intercetti.

Il massimo valore possibile del passer rating nella NFL è 158,3 mentre nel football universitario è 1261,6.

StoriaModifica

La formula per il calcolo del passer rating della NFL venne decisa nel 1971 da uno speciale comitato presieduto da Don R. Smith, un dirigente della Pro Football Hall of Fame[1][2]. Gli ideatori della formula furono Seymour Siwoff e Don Weiss[2], dopo che negli anni precedenti la NFL aveva cercato vari criteri per stabilire chi fosse il miglior quarterback della lega[1].

NFLModifica

Il calcolo del passer rating della NFL implica più passi di quello del football universitario. Per stabilire il coefficiente è necessario considerare quattro categorie:

  • la percentuale di passaggi completati su quelli tentati
  • la media di iarde conquistate per tentativo di passaggio
  • la percentuale di passaggi da touchdown
  • la percentuale di intercetti.

Il risultato di ogni categoria viene considerato solo tra un minimo di 0 e un massimo di 2,375, cioè valori negativi vengono approssimati a 0 e valori superiori al massimo vengono approssimati ad esso. Questo fa sì che il risultato totale possa variare tra 0 e 158,3. Il massimo passer rating è ottenibile con almeno il 77,5% di completi rispetto ai passaggi tentati, almeno 12,5 iarde per tentativo, almeno l'11,875% dei passaggi da touchdown rispetto al totale dei tentativi e nessun intercetto.

Le formule per le quattro categorie sono le seguenti:

 

 

 

 

dove

ATT = Passaggi tentati
COMP = Passaggi completati
YDS = Iarde conquistate su passaggio
TD = Passaggi da touchdown
INT = Intercetti

Una volta ottenuti i coefficienti, la formula seguente calcola il passer rating:

 
dove  

In altre parole, mm(x) = x, con due eccezioni:
1. Se x < 0, allora mm(x) = 0.
2. Se x > 2,375, allora mm(x) = 2,375.

NCAAModifica

Il passer rating nel football universitario è ufficialmente chiamato passing efficiency o pass efficiency e la formula per il suo calcolo è più semplice di quella della NFL.

 

I valori possono variare tra -731,6 e 1.261,6.

RecordModifica

NFLModifica

Il detentore del record NFL per il massimo passer rating in carriera (con almeno 1500 passaggi tentati) è Aaron Rodgers con un valore di 103,1, fatto registrare dal 2005 al 2018. Rodgers è anche il detentore del record per il più alto passer rating in una singola stagione, che è di 122,5, ottenuto nel 2011. Nella stagione 2016 Dak Prescott fece registrare un rating medio di 104,9, battendo il record per una matricola. Solo 56 quarterback, in 68 occasioni, sono stati in grado di ottenere il massimo passer rating possibile in una partita. L'ultimo a raggiungere questo risultato è stato Ben Roethlisberger, che il 8 novembre 2018 guidò i suoi Pittsburgh Steelers alla vittoria per 52-21 contro i Carolina Panthers facendo registrare un passer rating di 158,3.[3]

NCAAModifica

Il record per la carriera è detenuto da Sam Bradford degli Oklahoma Sooners con 175,6 (2007/2009). Il record per la singola stagione è di Colt Brennan degli Hawaii Warriors che nel 2008 ottenne 186,0.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Passer Rating Formula, su baseball-statistics.com. URL consultato il 15 febbraio 2011.
  2. ^ a b (EN) NFL's Passer Rating, profootballhof.com. URL consultato il 15 febbraio 2011.
  3. ^ Carolina Panthers at Pittsburgh Steelers - November 8th, 2018, su www.pro-football-reference.com, 8 novembre 2018. URL consultato il 6 gennaio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport