Dak Prescott

giocatore di football americano statunitense
Dak Prescott
Dak Prescott.JPG
Prescott nel 2017
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 102 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Quarterback
Squadra Dallas Cowboys
Carriera
Giovanili
2011-2015Mississippi State Bulldogs
Squadre di club
2016-Dallas Cowboys
Statistiche
Partite 64
Partite da titolare 64
Yard passate 15.778
Touchdown passati 97
Intercetti subiti 36
Passer rating 97,0
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 2
Rookie offensivo dell'anno
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 20 febbraio 2020

Rayne Dakota "Dak" Prescott (Sulphur, 29 luglio 1993) è un giocatore di football americano statunitense che milita nel ruolo di quarterback per i Dallas Cowboys della National Football League (NFL).

BiografiaModifica

Dallas CowboysModifica

Stagione 2016Modifica

Al college, Prescott giocò con i Mississippi State Bulldogs dal 2011 al 2015. Fu scelto nel corso del quarto giro (135º assoluto) del Draft NFL 2016 dai Dallas Cowboys.[1] Dopo che il veterano Tony Romo si infortunò nella terza gara di pre-stagione contro i Seattle Seahawks, Prescott fu nominato quarterback titolare per l'inizio della stagione regolare.[2] Fu il primo rookie a partire come titolare per i Cowboys da Quincy Carter nel 2001. Nel quarto turno fu premiato come rookie della settimana dopo avere passato 245 yard e 2 touchdown nella vittoria sui San Francisco 49ers.

 
Prescott contro i Redskins nel 2016

Il 16 ottobre, nella gara vinta contro i Green Bay Packers, Prescott superò il record di Tom Brady per il maggior numero di passaggi consecutivi a inizio carriera senza subire un intercetto arrivando a quota 176, prima di vedere tale primato interrotto da Morgan Burnett.[3][4] Nell'ottavo e nono turno, vinti rispettivamente contro Pittsburgh Steelers e Cleveland Browns, fu nuovamente premiato come rookie della settimana. Ricevette lo stesso premio due turni dopo quando passò 301 yard e 3 touchdown nella nona vittoria consecutiva di Dallas. Alla fine di novembre fu inoltre premiato come rookie offensivo del mese[5]. A fine stagione fu convocato per il Pro Bowl dopo avere stabilito i record NFL per un quarterback rookie in vittorie (13, condiviso con Ben Roethlisberger), rapporto tra touchdown e intercetti (23/4), passer rating (104,9) e percentuale di completamento dei passaggi (67,8̤̤̤̤̤̤̤̤̤̤̤̤̬%)[6].

Nella prima gara in playoff in carriera, Prescott passò 302 yard, 3 touchdown e subì un intercetto ma i Cowboys, in possesso del miglior record della NFC, furono eliminati dai Green Bay Packers per 34-31 all'AT&T Stadium[7]. Il 4 febbraio 2017, Prescott fu premiato come rookie offensivo dell'anno, precedendo il compagno running back Ezekiel Elliott.[8]

Stagione 2017Modifica

Prescott iniziò la seconda stagione da professionista con 16 touchdown e 4 intercetti subiti nella prima metà del calendario, con i Cowboys che ebbero un record di 5-3, incluse tre vittorie consecutive dalla settimana 7 alla 9. A partire dal decimo turno però, con la squalifica per sei partite di Elliott e infortuni a giocatori chiave della linea offensiva come Tyron Smith, le prestazioni del quarterback e di tutto l'attacco della squadra calarono drasticamente, subendo tre sconfitte consecutive, in cui non passò alcun touchdown e subì 5 intercetti, inclusi tre nella stessa gara contro i Philadelphia Eagles.[9] La squadra si riprese vincendo poi tre gare di seguito ma una sconfitta interna contro i Seattle Seahawks nel penultimo turno le costò la possibilità di tornare ai playoff. Prescott concluse la seconda stagione con cifre inferiori a quella di debutto, con 3.324 yard passate e 22 touchdown mentre subì 13 intercetti, più del triplo del 2016.

Stagione 2018Modifica

Nel 2018 i Cowboys ebbero una partenza lenta ma si ripresero nella seconda parte della stagione, inclusa una vittoria nel 14º turno sugli Eagles campioni in carica in cui Prescott passò un primato personale di 455 yard, 3 touchdown e subì 2 intercetti, venendo premiato come quarterback della settimana.[10] La sua annata si chiuse con un nuovo record in carriera di 3.885 yard passate, con 22 touchdown e limitando il numero di intercetti subiti a 8 dopo i 13 dell'anno precedente che gli valsero la seconda convocazione al Pro Bowl. I Cowboys vinsero la propria division tornando a qualificarsi per i playoff, dove batterono i Seahawks prima di venire eliminati dai Rams.

Stagione 2019Modifica

Nel primo turno della stagione 2019 Prescott passò 405 yard e 4 touchdown nella vittoria sui Giants, diventando il primo giocatore dei Cowboys a terminare con un passer rating perfetto di 158,3 da Craig Morton nel 1969 e venendo premiato come giocatore offensivo della NFC della settimana.[11] Fu nuovamente premiato come giocatore della settimana e come quarterback della settimana nell'undicesimo turno quando passò 444 yard e 3 touchdown nella vittoria sui Detroit Lions.[12][13] La sua stagione si chiuse al secondo posto della NFL con 4.902 yard passate (a una sola yard dal record di franchigia di Tony Romo), al quarto con 30 touchdown e subì 11 intercetti. Dallas con un record di 8-8 si piazzò seconda in una debole NFC East non raggiungendo i playoff.

Stagione 2020Modifica

Dopo una sconfitta contro i Rams all'esordio, Prescott guidò i Cowboys a rimontare uno svantaggio di 29-10 alla fine del primo tempo contro i Falcons, andando a vincere per 40-39 all'ultimo secondo. La sua partita terminò con 450 yard passate, un touchdown su passaggio e tre segnati su corsa, venendo premiato come giocatore offensivo della NFC della settimana.[14][15] Nella settimana 4 Prescott divenne il primo giocatore della storia a passare almeno 450 yard per tre gare consecutive e stabilì un record NFL per il maggior numero di yard passate nelle prime quattro gare di campionato ma i Cowboys furono sconfitti dai Cleveland Browns, scendendo a un record di 1-3. Nel turno successivo il quarterback subì un grave infortunio alla caviglia contro i Giants, chiudendo la sua stagione.[16]

Stagione 2021Modifica

 
Prescott nel 2021

L'8 marzo 2021 Prescott firmò con i Cowboys un rinnovo contrattuale quadriennale del valore di 160 milioni di dollari che lo rese il secondo giocatore più pagato della lega.[17] Tornò in campo dopo l'infortunio nel primo turno della stagione passando 403 yard, tre touchdown e un intercetto nella sconfitta all'ultimo minuto contro i Buccaneers campioni in carica.[18] Nel sesto turno fu premiato come giocatore offensivo della NFC della settimana e come quarterback della settimana con 445 yard passate e 3 touchdown che diedero ai Cowboys la quinta vittoria consecutiva.[19] Tornò ad essere premiato come quarterback della settimana nel decimo turno dopo 296 yard passate e 2 touchdown nella vittoria sui Falcons. Nell'ultimo turno fu premiato come giocatore offensivo della NFC della settimana grazie a 5 touchdown passati nella vittoria sugli Eagles.[20] La sua stagione regolare si chiuse al quarto posto della NFL con 37 touchdown passati e terzo in passer rating con 104,2.[21]

PalmarèsModifica

2016, 2018
1ª e 11ª del 2019, 2ª del 2020, 6ª e 16ª del 2021
14ª e 17ª del 2018, 11ª del 2019, 6ª, 10ª e 12ª del 2021
  • Rookie offensivo del mese: 1
novembre 2016
4ª, 8ª, 9ª e 11ª del 2016
  • All-Rookie Team - 2016

NoteModifica

  1. ^ (EN) 2016 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame, 3 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  2. ^ Joe Pantorno, Dak Prescott Reportedly Named Cowboys Starting QB After Tony Romo Injury, su bleacherreport.com. URL consultato il 29 agosto 2016.
  3. ^ Genaro Armas, Cowboys keep rolling behind rookies Prescott, Elliott, in Associated Press, AP Sports, 17 ottobre 2016. URL consultato il 18 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2016).
  4. ^ Lorenzo Reyes, Dak Prescott amplifies Cowboys' Tony Romo question in win over Packers, in USA Today, Gannett Company, 16 ottobre 2016. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) Marcus Mariota, Kirk Cousins among Players of Month, NFL.com, 1º dicembre 2016 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  6. ^ (EN) NFL announces 2017 Pro Bowl rosters, NFL.com, 20 dicembre 2016. URL consultato il 22 dicembre 2016.
  7. ^ (EN) Game Center: Green Bay 34 Dallas 31, NFL.com, 15 gennaio 2017. URL consultato il 18 gennaio 2017.
  8. ^ (EN) 2017 'NFL Honors' list of award winners, NFL.com, 4 febbraio 2017. URL consultato il 5 febbraio 2017.
  9. ^ (EN) Philip Rivers carves up Cowboys for Chargers in win, NFL.com, 23 novembre 2017. URL consultato il 24 novembre 2017.
  10. ^ (EN) FedEx Air & Ground NFL Players of the Week: Prescott & Henry, NFL.com, 14 dicembre 2018. URL consultato il 14 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2018).
  11. ^ (EN) Lamar Jackson, Dak Prescott among Players of the Week, su NFL.com, 11 settembre 2019. URL consultato l'11 settembre 2019.
  12. ^ (EN) Dak Prescott, Josh Allen among Players of the Week [collegamento interrotto], su NFL.com, 20 novembre 2019. URL consultato il 20 novembre 2019.
  13. ^ (EN) FedEx Air & Ground NFL Players of the Week: Prescott & Mack, NFL.com, 22 novembre 2018. URL consultato il 22 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 21 novembre 2019).
  14. ^ (EN) What we learned from Sunday's Week 2 games, NFL.com, 20 settembre 2020. URL consultato il 21 settembre 2020.
  15. ^ (EN) Cowboys QB Dak Prescott, Bills QB Josh Allen among Players of the Week, NFL.com, 23 settembre 2020. URL consultato il 23 settembre 2020.
  16. ^ (EN) NFL Week 5: What we learned from Sunday's games, su NFL.com, 11 ottobre 2020. URL consultato il 12 ottobre 2020.
  17. ^ (EN) 2021 NFL free agency tracker: Signings, trades, contract details for all 32 teams, su nfl.com, NFL, 15 marzo 2021. URL consultato il 17 marzo 2021.
  18. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 31 Dallas 29, su NFL.com, 9 settembre 2021. URL consultato il 10 settembre 2021.
  19. ^ (EN) Cowboys QB Dak Prescott, Titans RB Derrick Henry among NFL Players of the Week, su NFL.com, 20 ottobre 2021. URL consultato il 20 ottobre 2021.
  20. ^ (EN) Grant Gordon, Cowboys quarterback Dak Prescott, Titans QB Ryan Tannehill lead Players of the Week, su nfl.com, National Football League. URL consultato il 13 gennaio 2022.
  21. ^ (EN) 2021 NFL Leaders and Leaderboards, in ProFootball Reference. URL consultato il 19 gennaio 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN1149659582406830016 · LCCN (ENn2017030408 · WorldCat Identities (ENlccn-n2017030408