Associated Press

Associated Press
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaSocietà cooperativa
Fondazione1846 a New York
Sede principaleNew York
Persone chiaveTom Curley, presidente e amministratore delegato
SettoreAgenzia di stampa
Fatturato710.346.000 USD[1] (2007)
Utile netto23.976.000 USD[1] (2007)
Dipendenti4.100
Slogan«The essential global news network»
Sito webap.org/ e apnews.com

The Associated Press, di cui fa parte APTN (The Associated Press Television News), è la prima agenzia di stampa internazionale, con sede negli Stati Uniti d'America.

ProfiloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Guerra Messicano-Americana.

Fondata nel 1846 a New York durante la presidenza di James Knox Polk, è oggi tra le maggiori agenzie del mondo e, assieme alla Reuters, la principale in lingua inglese.

L'Associated Press è una cooperativa di organi d'informazione (circa 1700 giornali e 5000 emittenti radiotelevisive), con 242 sedi che coprono oltre 120 paesi del mondo.

Dal 2001 al 2010, APCOM è stata l'agenzia partner per l'Italia.

Dal 28 novembre 2011 APTN (Associated Press Television News) è in collaborazione per immagini e video dagli esteri con il canale all news di Mediaset, TGcom24.

Il 26 agosto 2014 è stato firmato un accordo di partenariato quinquennale (2015-2020) tra Associated Press e ANSA per foto, testi e video.

Il 18 febbraio 2019 è stato firmato un accordo di partnership quinquennale (1º gennaio 2020-31 dicembre 2024) tra Associated Press e LaPresse[2] di Marco Durante per foto, testi e video.

NoteModifica

  1. ^ a b Consolidated Financial Statements, The Associated Press and Subsidiaries: Years ended December 31, 2007 and 2006 (PDF), Associated Press, 28 luglio 2008. URL consultato il 9 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2009).
  2. ^ Accordo Ap-LaPresse per la distribuzione reciproca di contenuti, su Prima Comunicazione, 18 febbraio 2019. URL consultato il 20 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2019).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152390251 · ISNI (EN0000 0000 9466 0552 · LCCN (ENn80075894 · GND (DE26563-9 · BNF (FRcb131764807 (data) · NLA (EN35009269 · BAV (EN494/10217 · NDL (ENJA00627891 · WorldCat Identities (ENlccn-n80075894