Apri il menu principale

Pedale per cassa

pedale per suonare la grancassa

Il pedale per cassa (o per grancassa) è quello strumento che serve per suonare la grancassa.

I primi esemplari risalgono alla fine dell'800, per poi entrare nell'uso comune negli anni Venti del XX secolo.

La tensione della molla differenzia la durezza o la morbidezza del colpo ma anche la forza da imprimere con la gamba per percuotere la pelle.

La scelta del pedale per un batterista è una delle più cruciali, le dimensioni del piede e molti altri fattori puramente strutturali del batterista stesso sono incisivi nella scelta del pedale giusto.

Esistono anche speciali pedali doppi, appositamente studiati per suonare batterie dotate di una sola cassa con la tecnica usate per la doppia cassa.

CostruzioneModifica

Il pedale è costruito solitamente in acciaio. I componenti del pedale si possono dividere in varie parti:

  • Base: è dove il piede appoggia per far muovere il sistema.
  • L'attacco: ha la funzione di bloccare fermamente tutto il pedale al cerchio della cassa
  • Piastra: essa trasferisce l'azione del piede sulla trasmissione.
  • Trasmissione: è la parte che collega il pedale al battente. Ne esistono diversi tipi: catena, doppia catena, cinghia e trazione diretta.
  • Battente: produce il suono percuotendo la pelle dello strumento al quale è dedicato. I battenti sono collegati alla trasmissione e alla molla e se uno di essi venisse a mancare il battente avrebbe difficoltà nei movimenti. Solitamente il materiale del battente è in feltro, ma ne esistono anche in legno e plastica.
  • Molla: ha la funzione di tirare indietro il battente e fornire resistenza all'azione del piede.

Altri progettiModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica