Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Perito industriale.

Il corso di perito industriale dell'istruzione tecnica si articola in un biennio comune ed un successivo triennio di specializzazione. Tra questi vi è il perito industriale a indirizzo chimico.[1]

Il corso per conseguire il diploma di perito industriale a indirizzo chimico fornisce nozioni per poter essere in grado di svolgere le seguenti attività professionali: [2]

  • Tecnico di laboratorio di analisi adibito a compiti di controllo nei settori: chimico, meccanico, merceologico, biochimico, farmaceutico, chimico-clinico, bromatologico, ecologico e dell'igiene ambientale;
  • Tecnico addetto alla conduzione e al controllo di impianti di produzione di industrie chimiche;
  • Operatore nei laboratori scientifici e di ricerca.

MaterieModifica

III ANNO:

Religione o attività alternative; Lingua e lettere italiane; Storia; Lingua straniera; Matematica; Chimica fisica e laboratorio; Chimica organica, chimica biologica e laboratorio; Analisi chimica, elaborazione dati e laboratorio; Chimica industriale e impianti chimici; Educazione fisica.

IV ANNO:

Religione o attività alternative; Lingua e lettere italiane; Storia; Lingua straniera; Matematica; Chimica fisica e laboratorio; Chimica organica, chimica biologica e laboratorio; Analisi chimica strumentale, elaborazione dati e laboratorio;Chimica industriale, organizzazione industriale e laboratorio; Impianti chimici, disegno automazione e laboratorio; diritto ed economia industriale; Educazione fisica.

V ANNO:

Religione o attività alternative; Lingua e lettere italiane; Storia; Lingua straniera; Matematica; Elementi di diritto e di economia; Chimica fisica e laboratorio; Chimica delle fermentazioni e laboratorio; Analisi chimica strumentale, elaborazione dati e laboratorio; Chimica industriale, organizzazione industriale e laboratorio; Impianti chimici, disegno; Automazione e laboratorio; Educazione fisica.[2]

Modifiche Riforma GelminiModifica

Oramai con la riforma Gelmini che ha preso attuazione nel 2010 la denominazione di "Perito Chimico" è diventata "Perito in Chimica e Materiali". Tutto questo nell'indirizzo generale, poiché sono nate nuove figure come i "Periti Chimici in Biotecnologie Sanitarie" e i "Periti Chimici in Biotecnologie Ambientali". Le materie, come in tutti gli indirizzi, sono state modificate e riorganizzate, ma sostanzialmente sono rimaste le stesse finalità.

NoteModifica