Pesce finto

Pesce finto
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
DiffusioneItalia
Dettagli
Categoriaantipasto
Ingredienti principali
  • tonno
  • patate
  • capperi
  • maionese e/o sottaceti a piacere

Il pesce finto è un antipasto tradizionale italiano spesso consumato in estate.[1] Tale piatto, una mousse di tonno, patate e capperi, prende il nome dalla forma che gli viene data.[2][3]

PreparazioneModifica

Per preparare il piatto nella sua versione "borghese", dissalare i capperi in acqua, lessare le patate con il sale, sbucciarle e schiacciarle. Mettere i capperi tritati, il tonno, i filetti di acciuga e le patate in una terrina imburrata. Ungere uno stampo a forma di pesce e versarsi il composto di pesce e patate pressandolo bene affinché non si formino dei vuoti. Lasciare riposare la mousse per qualche ora in frigo. Decorare con sottaceti, olive, carote, erba cipollina o rucola.[2][3][4] In una sua variante più popolare, invece, l'impasto è legato alla maionese.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) AA. VV., L'eleganza del cibo: Tales about food & fashion, Gangemi, p. 77.
  2. ^ a b c Elma Schena, Adriano Ravera, Il grande libro della cucina piemontese, Blu, 2017, p. 42.
  3. ^ a b Pesce finto, su fattoincasadabenedetta.it. URL consultato il 10 ottobre 2020.
  4. ^ Allan Bay, Cuochi si diventa. Le ricette e i trucchi della buona cucina italiana di oggi, Volume 1, Feltrinelli, 2003, pp. 64-5.

Collegamenti esterniModifica

Voci correlateModifica