Piazza del Quirinale

Piazza del Quirinale
Trevi - piazza del Quirinale 1110297-9.JPG
Piazza del Quirinale
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàRoma
Collegamenti
IntersezioniVia del Quirinale, Via XXIV Maggio
Luoghi d'interesse
Mappa

Coordinate: 41°53′58″N 12°29′11″E / 41.899444°N 12.486389°E41.899444; 12.486389

Piazza del Quirinale è una piazza romana situata tra via del Quirinale e via XXIV Maggio, nei rioni I Monti e II Trevi[1], sulla sommità dell'omonimo colle.

La Fontana dei Dioscuri

DescrizioneModifica

La piazza è delimitata a nord-est dall'imponente facciata del Palazzo del Quirinale, residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Italiana. L'edificio, costruito negli anni 1573–1585 da Martino Longhi il Vecchio e poi (1578) da Ottaviano Mascherino come residenza estiva dei pontefici romani, fu successivamente ampliato dagli architetti Fontana, Ponzio, Maderno e Bernini[2].

Con la presa di Roma del 20 settembre 1870, il Palazzo divenne sede della monarchia e, dopo il referendum istituzionale del 2 giugno 1946, sede ufficiale della massima magistratura repubblicana.

Al centro della piazza si trova il grande gruppo scultoreo della Fontana dei Dioscuri, chiamato anche Fontana di Monte Cavallo, di età imperiale, proveniente dalle Terme di Costantino e raffigurante i gemelli Castore e Polluce, i Dioscuri, che tengono per le redini i loro cavalli[2]. Inserito nel gruppo, si erge un obelisco proveniente dal Mausoleo di Augusto[2].

Il lato est della piazza, è delimitato dal Palazzo della Consulta, già sede del tribunale dello Stato Pontificio, poi del Ministero dell'Africa Italiana, e dal 1955 della Corte Costituzionale[2].

Sul lato opposto della residenza presidenziale si trovano le Scuderie del Quirinale (secolo XVIII, Alessandro Specchi e Ferdinando Fuga)[2]. L'edificio, restaurato integralmente negli anni 1997–1999, viene ora utilizzato come sede per mostre d'arte.

Sul lato ovest della piazza una balaustra si affaccia sul panorama della capitale; tra la torre di Urbano VIII e la balaustra una scalea conduce a via della Dataria, dove si trovava la Dataria apostolica. Quest'ultimo edificio è una pertinenza del Palazzo presidenziale.

NoteModifica

  1. ^ Sergio Delli, Le strade di Roma, terza edizione, Roma, Newton Compton Editori, 1988, p. 809.
  2. ^ a b c d e Touring Club Italiano, Collana Guida d'Italia, Roma, Ottava edizione, 1993, p. 319. ISBN 88-365-0508-2.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN242750445 · GND (DE4700569-5 · WorldCat Identities (ENviaf-242750445
  Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma