Apri il menu principale

Pamy

faraone egizio
(Reindirizzamento da Pimay)

BiografiaModifica

Le poche informazioni sul breve regno di Pamy (circa 6 anni) provengono dalle datazioni sui sarcofagi dei tori Api del Serapeo di Saqqara e da pochi resti archeologici provenienti dalla regione del Delta del Nilo. La datazione del suo regno è complicata anche dalla relativamente recente scoperta e collocazione del predecessore, Sheshonq IV.

Figlio di Sheshonq III, Pamy governò solamente su una parte del Basso Egitto mentre suo fratello, il principe Bakennefi, fu governatore di Atribi e di Eliopoli.
Una iscrizione proveniente da un gruppo statuario rinvenuto a Sais, risalente a prima della sua ascesa al trono, identifica Pamy come governatore dei Libi Meshwesh.

TitolaturaModifica

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
 
ḥr Horo
 
 
nbty (nebti) Le due Signore
 
ḥr nbw Horo d'oro
 
 
 
 
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
 
     
 
 
 
 
wsr m3՚t r՚ stp.n imn Usermaatra setepenamon Potente è la Maat di Ra, scelto da Amon
  
s3 Rˁ Figlio di Ra
 
    
 
p3 mi Pami (Pemu) Gatto

Datazioni alternativeModifica

Autore Anni di regno
Dodson 786 a.C. - 780 a.C.
von Beckerath 785 a.C. - 774 a.C.
Shaw 773 a.C. - 767 a.C.
Allen 773 a.C. - 767 a.C.
Grimal 773 a.C. - 767 a.C.
Redford 767 a.C. - 763 a.C.

BibliografiaModifica

  • Franco Cimmino, Dizionario delle dinastie faraoniche, Milano, Bompiani, 2003, pp. 333-334, ISBN 88-452-5531-X.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica