Politica dell'Armenia

L'Armenia è una repubblica presidenziale, democratica, rappresentativa dove il Presidente è a capo del governo e dove vige un sistema multi-partitico. Il potere esecutivo è amministrato dal governo, mentre quello legislativo è condiviso da parlamento e governo.

Il ParlamentoModifica

Il nome del parlamento armeno è Azgayin Zhoghov (armeno:Ազգային Ժողով Assemblea Nazionale) ed è composto da 131 membri eletti con un mandato di quattro anni, 56 eletti con sistema maggioritario, 75 con sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 5%.

EsecutivoModifica

Il presidente è eletto ogni quattro anni con la maggioranza assoluta dei voti. Nel caso nessun candidato raggiunga tali preferenze si procede ad un secondo turno.

L'attuale presidente è Armen Sarkissian, indipendente, mentre il primo ministro è Nikol Pashinyan, di Contratto Civile.

PartitiModifica

I principali partiti politici armeni che si sono presentati alle elezioni del 9 dicembre 2018 sono stati:

  • Contratto Civile
  • Partito della Missione
  • Partito Repubblicano d'Armenia (armeno: Հայաստանի Հանրապետական Կուսակցութուն, Hayastani Hanrapetakan Kusaktsutyun, HHK)
  • Armenia Prospera (armeno: Բարգավաճ Հայաստանի Կուսակցություն, Bargavadj Hayastani Kusaktsutyun, BHK)
  • Federazione Rivoluzionaria Armena (armeno: Հայ Յեղափոխական Դաշնակցութիւն – Hay Heghapokhakan Dashnaktsutiun o Hay Heghapokhagan Tashnagtsutiun, Դաշնակ – Dashnak o Tashnag)
  • Stato di diritto (armeno: Օրինաց երկիր, Orinants Erkir)
  • Retaggi (armeno: Ժառանգություն, Zharangutyun)
  • Partito Socialdemocratico «Decisione del Cittadino» (armeno: «Քաղաքացու որոշում» սոցիալ-դեմոկրատական կուսակցություն).
Controllo di autoritàLCCN (ENsh95004695
  Portale Armenia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Armenia