Politiche di redistribuzione dei redditi

Le politiche di redistribuzione dei redditi, nella politica economica, sono quelle politiche attuate dallo Stato di riequilibrio economico a sostegno delle categorie sociali svantaggiate .

StrumentiModifica

Redistribuzione dei redditi nei sistemi pensionisticiModifica

I sistemi pensionistici sono organizzati con lo scopo di restituire ai beneficiari un reddito per il sostentamento dignitoso ed adeguato in una delle situazioni di bisogno individuate dalle assicurazioni sociali.

Salario minimoModifica

Una delle modalità per l'attuazione di tali politiche è l'attuazione del cosiddetto salario minimo necessario per evitare che alcuni lavoratori non abbiano un reddito sufficiente per vivere , sperimentato in Germania dal 2015.

Sussidi variModifica

Un altro metodo di attuazione è l'adozione di sussidi come il reddito di base.

Tassazione progressivaModifica

Uno studio del 2014 ha affermato che non necessariamente una tassazione secondo un principio di progressività più spinta sia necessariamente più utile nella attuazione di politiche di redistribuzione dei redditi a favore delle fasce più disagiate.[1]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Cathie Jo Martin and Alexander Hertel-Fernandez, How Sweden fights inequality — without soaking the rich, in Vox. URL consultato il 13 ottobre 2014.
    «The way most advanced, industrial countries have made real gains on inequality is through relatively regressive taxes that fund programs that reduce inequality.».

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica