Apri il menu principale

Polynemidae

famiglia di pesci

Distribuzione e habitatModifica

La famiglia è diffusa in tutti i mari e gli oceani tropicali e subtropicali; poche specie vivono in acqua dolce, principalmente in Asia meridionale. Non sono presenti nel mar Mediterraneo. Popolano fondali sabbiosi e fangosi. Poche specie si trovano nei pressi delle barriere coralline[1].

DescrizioneModifica

I membri di questa famiglia hanno un aspetto caratteristico a causa della bocca piuttosto ampia, quasi orizzontale e posta nella parte inferiore della testa. Le pinne pettorali sono divise in due parti separate, la superiore è normale, l'inferiore invece è formata da 3-15 raggi liberi con funzioni sensoriali. Le pinne dorsali sono due, piuttosto distanziate: la prima ha raggi spinosi, la posteriore molli. La pinna caudale è profondamente forcuta. Le pinne ventrali sono inserite piuttosto indietro, a livello subaddominale[1].

Molte specie sono di piccole dimensioni ma Eleutheronema tetradactylum raggiunge 200 cm di lunghezza[2].

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

Si nutrono di invertebrati del benthos dei fondali mobili su cui vivono[1].

RiproduzioneModifica

Si crede che abbiano uova e larve pelagiche[1].

PescaModifica

Sono commestibili[1].

SpecieModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci