Apri il menu principale
Ponte Guglielmo Marconi
Ponte Marconi 1180544.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàRoma
Coordinate41°51′36″N 12°28′14″E / 41.86°N 12.470556°E41.86; 12.470556Coordinate: 41°51′36″N 12°28′14″E / 41.86°N 12.470556°E41.86; 12.470556
Dati tecnici
Tipoponte ad arco
Materialecemento armato
Lunghezza235,70 m
Larghezza31,20 m
Realizzazione
Costruzione1937-1955
Mappa di localizzazione

Ponte Guglielmo Marconi, noto anche come ponte Marconi, è un ponte che collega piazza Augusto Righi a piazzale Tommaso Edison, a Roma, nei quartieri Ostiense e Portuense[1].

Indice

DescrizioneModifica

Il ponte fu costruito tra il 1937 e il 1955; la costruzione venne interrotta a causa del secondo conflitto mondiale e fu ripresa solamente nel 1953. Il ponte fu dedicato a Guglielmo Marconi, così come il lungo viale che lo attraversa. Con circa 235 metri, è il ponte più lungo di Roma[2]. Il ponte è stato ammodernato e ampliato nel 1975, portando la sezione attuale alla larghezza di m 32 con 2 corsie per senso di marcia, marciapiedi e parapetti in travertino.

Nei pressi, a monte del manufatto vi è l'area archeologica nota come Darsene di Pietra Papa i cui scavi hanno rivelato l'esistenza di un'importante area portuale con scalo fluviale su ambedue gli argini, attivo tra I sec. a.C. e II d.C. dove si vuole che sia stata attraccata l'imbarcazione della regina Cleopatra in visita a Roma[3] e sopravvissuto fino al XV secolo.

Il ponte presenta sei arcate ed è largo circa 31 metri.

TrasportiModifica

  È raggiungibile dalle stazioni Basilica San Paolo e Marconi.

NoteModifica

  1. ^ Rendina, 699.
  2. ^ Ravaglioli, 54.
  3. ^ Antonello Anappo, Horti di Cesare

BibliografiaModifica

  • Armando Ravaglioli, Roma anno 2750 ab Urbe condita. Storia, monumenti, personaggi, prospettive, Roma, Tascabili Economici Newton, 1997, ISBN 88-8183-670-X.
  • Claudio Rendina, Enciclopedia di Roma, Roma, Newton Compton Editori, 2005, ISBN 88-541-0304-7.

Altri progettiModifica