Ponte Rosso (Firenze)

ponte di Firenze

Il Ponte Rosso prende nome dall'antico ponte in mattoni rossi sul torrente Mugnone, fuori da porta San Gallo, sostituito nel 1868 con l'attuale costruzione in pietra.

Ponte Rosso
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
AttraversaMugnone
Dati tecnici
TipoPonte ad arco
Materialepietra
Lunghezza45 m
Larghezza50 m
Realizzazione
ProgettistiTribolo
Costruzione...-prima metà del XVI secolo
Mappa di localizzazione
Map

Da qui nel 1765 entrò trionfalmente il Granduca Pietro Leopoldo, proveniente da Vienna. Durante la seconda guerra mondiale venne minato come gli altri ponti cittadini, ma una parte rimase in piedi, tanto da essere usato per passare da via Bolognese ai viali di Circonvallazione.

Il Ponte Rosso è opera del Tribolo, della prima metà del XVI secolo e fu ampliato nel 1784.

Si trova presso il Parterre ed è sempre stato un punto di snodo fondamentale per i collegamenti cittadini: verso il centro storico, passando per piazza della Libertà, tramite la direttrice di via San Gallo, verso via Vittorio Emanuele II diretta a Castello e Calenzano (percorso che ricalca il percorso fiorentino pedemontano della Via Cassia), verso la via Faentina, anch'essa di origine pre-romana, verso la via Bolognese che si dirige a nord passando per Trespiano, Pratolino, il Mugello, oltrepassando il crinale al passo della Futa. Per questo Ponte Rosso è centro di un intenso traffico automobilistico. La via che prosegue verso sud fu intitolata al Ponte Rosso nel 1871.

Bibliografia

modifica
  • Francesco Lumachi Firenze - Nuova guida illustrata storica-artistica-aneddotica della città e dintorni, Firenze, Società Editrice Fiorentina, 1929

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica


  Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze