Apri il menu principale
Porto di Charleroi
Ronquieres JPG07.jpg
Il Canale Charleroi-Bruxelles e il Piano inclinato di Ronquières
StatoBelgio Belgio
RegioneFlag of Wallonia.svg Vallonia
ProvinciaFlag of Hainaut.svg Hainaut
ArrondissementCharleroi
Coordinate50°25′03.35″N 4°24′16.16″E / 50.417597°N 4.404488°E50.417597; 4.404488Coordinate: 50°25′03.35″N 4°24′16.16″E / 50.417597°N 4.404488°E50.417597; 4.404488
Mappa di localizzazione: Belgio
Porto di Charleroi

Il porto di Charleroi (in francese: Port Autonome de Charleroi,, PAC) è un porto interno belga

Il porto, fondato nel 1971, si estende per 460 ettari, 30 km lungo il Sambre e il Canale Charleroi-Bruxelles. Su questo canale c'è il porto collegato alla rete fluviale fiamminga.

Il trasbordo marittimo del porto ha raggiunto 1 milione di tonnellate nel 1974, ma poi è costantemente diminuito fino al 1992. Nel 1992, circa 0,45 milioni di tonnellate furono movimentate sul lato dell'acqua. Tra il 1992 e il 2001, la movimentazione è aumentata a circa 2,5 milioni di tonnellate. Da allora, il trasbordo si è sistemato.[1]

Nel 2006 sono stati movimentati 2.735 milioni di tonnellate di acqua nel porto di Charleroi. Il fatturato totale, compresi camion e treni, che è aumentato costantemente dalla sua fondazione, nel 2006 ammontava a circa 7 milioni di tonnellate. Minerali e materiali da costruzione (39%), combustibili solidi (24%) e prodotti metallurgici (20%) costituiscono il grosso del trasbordo.

NoteModifica

  1. ^ (DE) Entwicklung des Umschlags, Übersicht auf der Website des autonomen Hafen von Charleroi accesso al 9 gennaio 2008

Collegamenti esterniModifica