Power-up

meccanica di potenziamento in un videogioco

Un power-up (in inglese letteralmente "accendere, dare energia"[1]) o potenziamento[2], nel campo dei videogiochi, è un oggetto mostrato a video che conferisce una particolare abilità temporanea (limitata nel tempo) al giocatore o ne incrementa le statistiche quando raccolto.[3]

Il Super Fungo è un power-up di Mario

Caratteristiche modifica

I power-up sono un caso specifico di bonus; quest'ultimo è un termine più ampio che include anche aumenti di punteggio e altri effetti positivi ottenuti con metodi diversi dalla raccolta[2][4].

Il personaggio, veicolo o altro elemento mobile controllato dal giocatore solitamente raccoglie i power-up semplicemente toccandoli.

Alcune volte questi oggetti sono ben nascosti all'interno dei livelli di gioco e il fatto stesso di riuscire a scoprirli e raggiungerli costituisce una delle sfide poste al giocatore[4]. Nella meccanica del gioco, sono spesso qualcosa che bisogna riuscire a guadagnarsi, e che dà di conseguenza una ricompensa tangibile[5].

L'aspetto dei power-up dipende dal tipo di gioco e dalla funzione che hanno; si va da figure astratte a lettere o simboli che permettono di intuirne la funzione. A volte il loro colore stabilisce una vera e propria gerarchia che li mette in ordine in base al valore.

Non sempre la raccolta di un power-up conferisce immediatamente i benefici, talvolta è necessario raccoglierne un certo numero.

I potenziamenti sono un elemento importante nel design, e senza di essi molti giochi sarebbero monotoni e scialbi, o troppo difficili[6]. I power-up contribuiscono alla varietà e alla rigiocabilità del videogioco[7]. Solo titoli dal design particolarmente brillante, come Tetris, non hanno bisogno di essere arricchiti con power-up per prevenire la noia[8]. Dal punto di vista degli sviluppatori, bilanciare bene gli effetti dei power-up fa parte delle difficoltà del design[9].

Potenziamenti tipici modifica

Alcuni power-up sono molto comuni, visti spesso in differenti tipi di giochi:

  • Supervelocità: può essere temporanea, permanente o cumulativa;
  • Invincibilità: quasi sempre temporanea, alcune volte rende il personaggio visibilmente immateriale;
  • Armi: possono essere conferite nuove armi aggiuntive o alternative, oppure può essere aumentata la potenza dell'arma attuale, in entrambi i casi in modo temporaneo, permanente o cumulativo;
  • Scudi: solitamente un campo di forza visibile, che protegge il personaggio per un certo periodo di tempo o un certo numero di colpi subiti;
  • Bombe o smart bomb: armi che distruggono all'istante diversi nemici in un colpo solo ovunque si trovino; il termine smart bomb (letteralmente "bomba intelligente") fu introdotto dal classico Defender e divenne poi di uso generale[10];
  • Pod: moduli addizionali tipici di molti sparatutto bidimensionali, che aumentano le capacità offensive o difensive, e una volta raccolti vengono mostrati come oggetti fisici accanto al veicolo del giocatore, agganciati o talvolta orbitanti[11].

Alcuni esempi di power-up famosi sono le pillole colorate di Pac-Man, che permettono di mangiare i fantasmi altrimenti letali, le caramelle di Bubble Bobble che aumentano gittata, velocità e frequenza delle bolle, e i superfunghi di Mario che ne aumentano la statura.

Note modifica

  1. ^ (EN) Definition of power up, su merriam-webster.com.
  2. ^ a b Fabio Rossi, Potenziamento, in Dizionario dei videogame, collana Domino n° 19, Milano, Vallardi, novembre 1993, p. 300, ISBN 88-11-90422-6.
  3. ^ (EN) David Thomas, Kyle Orland e Scott Steinberg, The Videogame Style Guide and Reference Manual, Power Play Publishing, 2007, p. 52, ISBN 978-1-4303-1305-2.
  4. ^ a b Fabio Rossi, Bonus, in Dizionario dei videogame, collana Domino n° 19, Milano, Vallardi, novembre 1993, pp. 58-59, ISBN 88-11-90422-6.
  5. ^ Retro Gamer 122, p. 22.
  6. ^ Retro Gamer 122, p. 20.
  7. ^ Retro Gamer 122, p. 29.
  8. ^ Retro Gamer 122, p. 25.
  9. ^ Retro Gamer 122, pp. 22, 25.
  10. ^ Fabio Rossi, Smart bomb, in Dizionario dei videogame, collana Domino n° 19, Milano, Vallardi, novembre 1993, pp. 353-354, ISBN 88-11-90422-6.
  11. ^ Fabio Rossi, Pod, in Dizionario dei videogame, collana Domino n° 19, Milano, Vallardi, novembre 1993, p. 293, ISBN 88-11-90422-6.

Bibliografia modifica

  • (EN) 30 greatest ever power-ups, in Retro Gamer, n. 112, Bournemouth, Imagine Publishing, gennaio 2013, pp. 20-29, ISSN 1742-3155 (WC · ACNP).

Voci correlate modifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi