Pratt & Whitney PW2000

I Pratt & Whitney PW2000, conosciuti anche con la designazione militare F117, compongono una famiglia di motori aeronautici turboventola prodotti dall'azienda statunitense Pratt & Whitney. Progettati come propulsori per i Boeing 757, sono stati montati anche sui velivoli militari C-17 Globemaster III.[1]

Pratt & Whitney PW2000
RAAF C-17 engine during 2008.jpg
Un Pratt & Whitney PW 2000 montato su un C-17 Globemaster III della RAAF
Descrizione generale
CostruttoreStati Uniti Pratt & Whitney
Tipoturboventola
Uscita
Spinta170,81-194,54 kN (38,400-43,734 lbf)
Dimensioni
Lunghezza3.729 mm
Diametro2.146 mm
voci di motori presenti su Wikipedia

Storia del progettoModifica

 
Un F117 montato su un C-17 dell'USAF sottoposto a controllo post volo.

Il PW2000 venne certificato nel 1984. Si trattó della prima certificazione per un motore civile dotato del sistema di controllo FADEC.[2] Alcune componenti, come la turbina a bassa pressione e l'involucro che la contiene, vengono prodotte dall'azienda tedesca MTU Aero Engines, che detiene il 21,2 % del progetto.

Il primo motore della serie PW2000, il PW 2037, entrò in servizio come apparato del Boeing 757-200 consegnato alla Delta Airlines, che fu il cliente di lancio per questa famiglia di propulsori.

I PW2000 vengono anche impiegati in campo militare. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha scelto questo tipo di motore per alimentare il velivolo da trasporto C-17 Globemaster III, dandogli la denominazione di F117.[3][4] Il primo volo del C-17 con questo propulsore avvenne nel 1991.[5]

Dal 1993 i PW2000 alimentano anche l'Ilyushin Il-96M.

Velivoli utilizzatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ F117-PW-100 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive..
  2. ^ pw.utc.com PW2000 Engine Archiviato il 14 febbraio 2016 in Internet Archive..
  3. ^ flightglobal.com.
  4. ^ National Research Council, Improving the Efficiency of Engines for Large Nonfighter Aircraft, Washington, D.C., National Academies Press, 2007, p. 38, ISBN 9780309103992.
  5. ^ Factshets: C-17 Globemaster III, su af.mil, United States Air Force. URL consultato il 5 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2012).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Pratt & Whitney PW2000, su pw.utc.com. URL consultato il 26 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 14 febbraio 2016).